Fiorentina: Royston Drenthe a un passo, lunedi la firma?


La Fiorentina s'è praticamente assicurata Royston Drenthe, talentuosa ala olandese (di origini surinamensi) che negli ultimi due anni ha giocato nel Real Madrid; 22 anni e appena 167 centimetri d'altezza, di lui s'è sempre parlato in termini entusiastici, per il suo talento e la sua esplosività: sia al Feyenoord, dove è cresciuto e s'è fatto conoscere, che a Madrid, che seppur tra alti e bassi (e con molte panchine), non s'è per niente svalutato. Lunedì sarà nero su bianco, anche se ormai c'è l'accordo sia col giocatore che tra i due club.

Drenthe arriverà a Firenze per una stagione ma il club viola avrà il diritto di riscatto fissato sui 9-10 milioni; l'ingaggio del giocatore è di un milione e mezzo di euro, cifra che come ovvio si sobbarcherà la famiglia Della Valle. E' sicuramente un colpo importante, ma Corvino continua a lavorare anche su altri fronti: occorre un vice Gilardino, altri esterni, un difensore centrale. E' così che per l'attacco, oltre all'ormai noto nome di Julio Cruz, è spuntato lo svedese Marcus Berg, centravanti del Groningen: gli olandesi chiedono troppo, come troppo alto è l'ingaggio di Cruz, l'impressione è che non arrivi nessuno dei due.

Sulle corsie, oltre a Drenthe, dovrebbe operare Marco Marchionni: nei prossimi giorni il procuratore del giocatore e il club gigliato si incontreranno di nuovo, anche perché l'accordo con la Juve è cosa fatta (si parla di 3 milioni di euro per metà cartellino). Per la difesa invece non tramonta la candidatura di Andrea Esposito del Lecce (anche se i salentini chiedono troppo, qualcosa come 7 milioni), così come quella di Lorenzo De Silvestri per la fascia (ma come si fa a trattare con Lotito?). Insomma, Pantaleo Corvino può godersi la buona riuscita dell'affare Drenthe, ma di certo non potrà abbassare la guardia: tante trattative, tutte molto difficili.

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: