Il mercato super del Napoli: preso anche Zuniga, rinnovata la comproprietà per Zalayeta e su De Ceglie si insiste

Napoli insaziabile, grande protagonista del mercato. De Laurentiis ha già speso 40 milioni euro, almeno se tutte le operazioni praticamente ufficiali ad oggi venissero confermate. C’è il nuovo portiere De Sanctis, per il quale la trattativa è agli sgoccioli, gli acquisti di Quagliarella, Cigarini e quello probabilissimo di Campagnaro, e ora anche Juan Camilo Zuniga.

di


Napoli insaziabile, grande protagonista del mercato. De Laurentiis ha già speso 40 milioni euro, almeno se tutte le operazioni praticamente ufficiali ad oggi venissero confermate. C’è il nuovo portiere De Sanctis, per il quale la trattativa è agli sgoccioli, gli acquisti di Quagliarella, Cigarini e quello probabilissimo di Campagnaro, e ora anche Juan Camilo Zuniga. L’esterno colombiano del Siena arriverebbe a Napoli per 8.5 milioni di euro, un nuovo sforzo economico della società partenopea per assicurarsi quello che a detta di tutti è stato il difensore rivelazione della stagione.

Su Zuniga c’erano tante squadra, ma Marino si è mosso come al solito in fretta e bene per chiudere prima degli altri. Ora non resta che attendere gli sviluppi della trattativa per Paolo De Ceglie, il giovane esterno della Juventus, per il quale il Napoli ha già l’accordo con Alessio Secco: 4.5 mln per la comproprietà, una valutazione importante, un’operazione già fatta se De Ceglie verrà convinto a lasciare Torino.

Il calciatore, di ritorno in anticipo in Italia dopo l’infortunio alla caviglia patito durante l’Europeo Under 21, sarà a colloquio presto con i vertici della società bianconera che ha bisogno di quei soldi per arrivare ad uno dei suoi obiettivi per la fascia: Fabio Grosso e Andrea Dossena. La resistenza opposta da De Ceglie, che vuole giocarsi le sue chance in bianconero, ha convinto la Juventus a pensarci su.

Sempre sull’asse Napoli-Juventus è anche arrivato l’annuncio del rinnovo della comproprietà di Marcelo Zalayeta, probabile che il calciatore verrà comunque ceduto (ancora non è chiaro se in Italia, si parla anche del Torino, o all’estero). A quel punto bianconeri e partenopei si divideranno equamente quanto ricavato dalla cessione.

I Video di Calcioblog