Pozzo: “D’Agostino non piace soltanto alla Juventus”

Gaetano D’Agostino è di sicuro l’uomo del momento in questa finestra di mercato, e lo è diventato suo malgrado a causa della indecisione della Juventus nel compiere il passo conclusivo ed assicurarselo per la prossima stagione. Il giocatore ha espresso più volte il suo gradimento per la squadra di corso Galileo Ferraris, ma a quanto


Gaetano D’Agostino è di sicuro l’uomo del momento in questa finestra di mercato, e lo è diventato suo malgrado a causa della indecisione della Juventus nel compiere il passo conclusivo ed assicurarselo per la prossima stagione. Il giocatore ha espresso più volte il suo gradimento per la squadra di corso Galileo Ferraris, ma a quanto pare le due società non riescono a trovare un punto d’incontro che soddisfi domanda ed offerta. A tornare sull’argomento è stato ancora una volta il patron dell’Udinese Giampaolo Pozzo che, seppure non si occupi in prima persona del mercato della sua squadra, è di sicuro ben informato sull’operato del figlio Gino e di quello del direttore generale Sergio Gasparin.

«Ho l’impressione che la Juventus non ab­bia perfettamente metabolizzato il vero valo­re di D’Agostino: è un giocatore importan­te, se riusciranno a capirlo, si rassegneranno a pagare il giusto prezzo, altrimenti non si fa­rà. La chiave è nelle mani della Juventus, abbiamo an­che dato la nostra disponibilità a contropar­tite tecniche e comproprietà»

Tra le altre cose bisogna considerare che l’indecisione della Juventus ha permesso ad altre squadre di inserirsi nella trattativa che in un primo momento invece vedeva i bianconeri di Torino nella veste di acquirente privilegiato. Non è un mistero infatti che anche il Milan stia pensando a D’Agostino come possibile sostituto di Andrea Pirlo, che pare molto interessato alla possibilità di raggiungere il suo ex-allenatore in rossonero Carlo Ancelotti al Chelsea ed attenere così anche un aumento contrattuale che il Milan assolutamente non è intenzionato a concedere a nessuno in questo momento.

Proprio perché il giocatore è nel mirino di altre società, Pozzo non ha fretta di concludere, e spera ovviamente che si scateni un’asta per il suo gioiello o che quantomeno la Juventus per paura di perdere il giocatore lasci partire per Udine uno tra Marchisio e Giovinco. Difficile dire chi la spunterà, ma l’Udinese non molla e ha dalla sua una situazione societaria molto sana che gli permette di valutare con tutta la calma del caso le situazioni di mercato, senza essere costretta a svendere nessuno sei suoi calciatori.

«D’Agostino è un grande giocatore e a lui non sono interessati soltanto i bianconeri. La Juventus è una grande squadra e il ra­gazzo si è mostrato molto interessato a quel­la maglia. Lo capisco, la sua è una ambizione legittima. Però, questa voglia non va travisa­ta, strumentalizzata. Il mercato è appena co­minciato e in giro ci sono altri movimenti».