Giro di attaccanti in Europa: Chelsea ed Arsenal cercano Pato e Benzema

Il Chelsea di Carlo Ancelotti torna alla carica per Alexandre Pato e mette sul piatto della bilancia ben 60milioni di euro per convincere il Milan a vendere il suo gioiello. Si tratta di una proposta difficile da rifiutare per i rossoneri, considerato anche il fatto che Berlusconi non sembra più intenzionato a finanziare la sua


Il Chelsea di Carlo Ancelotti torna alla carica per Alexandre Pato e mette sul piatto della bilancia ben 60milioni di euro per convincere il Milan a vendere il suo gioiello. Si tratta di una proposta difficile da rifiutare per i rossoneri, considerato anche il fatto che Berlusconi non sembra più intenzionato a finanziare la sua società di calcio come ha fatto fino al recente passato. In questa stagione il primo obiettivo della società sarà quello di raggiungere il pareggio di bilancio, e sarà posto in una graduatoria d’importanza ancor prima di quelli sportivi. Galliani, infatti, ha ricevuto precise disposizioni in merito: incassare, ridurre gli stipendi e ringiovanire la rosa.

Per ovvi motivi la cessione di Pato andrebbe contro il terzo punto delle disposizioni del presidente Berlusconi perchè il papero è giovane, non guadagna ancora come un big e si è dimostrato elemento di livello altissimo per larga parte della scorsa stagione prima che il vecchio allenatore, ora al Chelsea non si affidasse al sempreverde Inzaghi per tentare l’inseguimento alla capolista Inter. La cessione di Pato rappresenterebbe un’ulteriore strappo al rapporto già difficile con i sostenitori rossoneri che, già da qualche tempo lamentano la latitanza della dirigenza in sede di campagna acquisti e che quest’anno hanno visto partire Kakà per andare nello stellare Real Madrid di Florentino Perez.

Un’altra inglese che si sta muovendo sul mercato è sicuramente l’Arsenal che, considerato l’interesse di diverse squadra per Emmanuel Adebayor, tra le quali anche il Milan, proverà a portare Karim Benzema del lione all’Emirates Stadium. Il Bomber francese ha vissuto una stagione piena di alti e bassi, non al livello di quella precendente nella quale ha trascinato quasi da solo la squadra per tutta l’annata, ma di sicuro è un talento assoluto del calcio mondiale. Calciatore completo, è in grado di giocare da prima e da seconda punta con un mix di classe, potenza e velocità perfetti per il gioco dell’arsenal che prevede una punta centrale avanzata con il compito di sfruttare le giocate in verticale e quello di far salire la squadra nelle ripartenze.

Benzema, classe 1987, avrebbe dunque il pedigree giusto per accasarsi all’Arsenal, ma non solo; il nome del francese è al primo posto nella lista interista nel caso dovesse partire Zlatan Ibrahimovic. Si è così creato un intreccio di mercato interessantissimo: da una parte c’è il Milan, che cerca disperatamente una punta centrale, e che non riuscendo ad acquistare Dzeko potrebbe optare per Adebayor lasciando libera la strada che porta Benzema ai gunners. Rimarebbe fuori da questo giro di attaccanti proprio l’Inter che pare, dopo settimane di paura, di riuscire a convincere Ibrahimovic a restare nella squadra di Milano sponda nerazzurra. Ad ogni modo una solo cosa appare oggi certa: il mercato è solo all’inizio e si prospetta spumeggiante.

I Video di Calcioblog