Palermo e i suoi argentini: dopo l'arrivo di Bertolo, problemi per Pastore - Zamparini minimizza, più cauto Sabatini


Si chiama Javier Pastore (nella foto), ha appena 20 anni e sta facendo innamorare l'Argentina: con i suoi gol l'Huracan sta quasi per vincere il Torneo di Clausura, viene soprannominato El Flaco (il Magro) e parrebbe vicinissimo al Palermo. Il condizionale è d'obbligo perché mentre Maurizio Zamparini fa lo spavaldo, il ragazzo si dice dubbioso e con lui anche il ds dei rosanero Walter Sabatini. Il numero uno dei siciliani solo pochissimi giorni fa aveva dato per concluso l'affare, ma lo riprese Sabatini sostenendo che "il presidente è stato intervistato davanti alla Lega, in un'atmosfera di solito euforizzante; ci sono ancora dei dettagli da limare: diciamo che non siamo lontanissimi dalla conclusione dell'affare".

Ma proprio oggi sul quotidiano sportivo argentino Olé sono uscite, in prima pagina, dichiarazioni dello stesso attaccante: "Ho già detto, e lo ripeto adesso, che voglio rimanere nel mio attuale club perchè credo che sia importante per la mia crescita di calciatore. Ho compiuto 20 anni nove giorni fa, e credo sia meglio attendere per poi trasferirmi in Europa quando sarò più maturo". Legatissimo alla mamma, alla quale manda un bacio dopo ogni gol, il numero 16 dell'Huracan è stato anche nel mirino del Chelsea, oltre che osservato speciale di Diego Armando Maradona. A queste parole, Zamparini ha risposto ancor più "superficialmente".

"Non voglio più parlare di Pastore. Il 5 luglio c'è una partita fondamentale per il campionato argentino, in cui l'Huracan si gioca lo scudetto. Ecco perché ora lui non può parlare diversamente. Se uno chiedesse di mercato a Pirlo prima di un Milan-Inter decisivo per lo scudetto come pensate che vi risponderebbe? Oggi mi hanno già chiamato per questa storia e io ho detto che comunque decide Pastore; non intendo parlare di cifre e contratti finché non finisce il campionato argentino".

Pastore o non Pastore, di certo in casa Palermo c'è che Nicolas Bertolo l'anno prossimo vestirà la maglia rosanero. Cresciuto nel Boca Juniors, è esploso nel Banfield facendo letteralmente impazzire gli appassionati di fantacalcio argentino: centrocampista di fascia col vizio del gol, è un tipo che sa anche ragionare tanto da ispirarsi a Iniesta. Qualche anno fa fece un provino col Piacenza, ma poi il Boca se lo riprese perché non più desideroso di cederlo. "Io più comprato di Riquelme al fantacalcio? E' perché costo poco" ha scherzato Bertolo che non vede l'ora, a 23 anni, di tuffarsi in questa avventura siciliana. Se poi, con lui, giocasse pure Pastore...

  • shares
  • Mail