Cannavaro: “Possiamo giocarcela con l’Inter fino alla fine”

“La mia storia, dai vicoli di Napoli al tetto del mondo”. E’ il titolo del libro autobiografico del capitano azzurro Fabio Cannavaro, presentato alla stampa poche ore fa. Un’occasione per parlare della nuova stagione, del suo ritorno alla Juventus e del “suo” Napoli. Radio Kiss Kiss ha captato le sensazioni di Cannavaro, già carico e

di antonio


“La mia storia, dai vicoli di Napoli al tetto del mondo”. E’ il titolo del libro autobiografico del capitano azzurro Fabio Cannavaro, presentato alla stampa poche ore fa. Un’occasione per parlare della nuova stagione, del suo ritorno alla Juventus e del “suo” Napoli. Radio Kiss Kiss ha captato le sensazioni di Cannavaro, già carico e ottimista sulla forza della nuova Juve che sta nascendo:

“Il prossimo rinforzo a centrocampo? Si sente parlare di Felipe Melo, D’Agostino e dello stesso Diarra, insomma si sta parlando di grandi giocatori: tutti da Juventus. Con gli acquisti che abbiamo fatto fino a questo momento credo che possiamo giocarcela con l’Inter fino alla fine, vogliamo migliorarci rispetto alla scorsa stagione, anche se la rosa dell’Inter è ancora la più competitiva. In questi anni ho vinto tanto, però voglio vincere ancora, cosa non posso ancora dirlo, insomma non mi accontento; l’importante è metterci sempre l’impegno, dare il massimo, essere anche fortunati e capitare in una squadra che vuole raggiungere sempre traguardi importanti”.

Il difensore napoletano commenta il mercato galattico del Real Madrid, la sua ex squadra: “È la legge del mercato. Il Real storicamente ha sempre fatto grandi acquisti spendendo pochissimo, la lieve pressione fiscale sugli ingaggi purtroppo li agevola”.

Il Cannavaro pensiero sul Napoli:

“Bisogna partire piano piano, il tifoso napoletano è passionale: il progetto invece è quinquennale, bisogna far crescere i giovani con grande tranquillità perchè altrimenti si rischia di fare come l’anno scorso: quando non sono arrivati i risultati si è avuta una contestazione. Solo così si può far crescere il progetto”.

Una piccola presentazione del suo libro:

“L’ho scritto perché insieme alla Mondadori abbiamo deciso di far conoscere un po’ a tutti la storia di questo ragazzo che dalla Logetta che è arrivato ad essere il capitano della Nazionale Campione del Mondo. Noi calciatori spesso veniamo visti come divi, invece siamo delle persone normalissime e spero che questo possa trasparire anche dal libro. Da bambino giocavo per strada, come tanti bambini della mia città. Spero che dalle pagine di ‘Fabio Cannavaro – La mia storia’ possa rappresentare al meglio Napoli e la napoletanità in senso lato”.

I Video di Blogo

Cristiano Ronaldo live su Instagram: “Quel signore dall’Italia che dice bugie…”