Joan Laporta difende il suo Barça e lancia qualche frecciatina ai rivali del Real

Il Barcellona è reduce da un’annata spettacolare che lo ha visto trionfare in patria, con la conquista della Liga, e in Europa grazie al trionfo nella finale romana di Champions League. L’arrivo di Florentino Perez alla presidenza del Real Madrid e la sua faraonica campagna acquisti ha però messo un po’ in ombra i catalani


Il Barcellona è reduce da un’annata spettacolare che lo ha visto trionfare in patria, con la conquista della Liga, e in Europa grazie al trionfo nella finale romana di Champions League. L’arrivo di Florentino Perez alla presidenza del Real Madrid e la sua faraonica campagna acquisti ha però messo un po’ in ombra i catalani che, al contrario, non riescono a far decollare il loro mercato. L’obiettivo numero uno dei blaugrana è David Villa ma la trattativa con il Valencia si sta dimostrando lunga e per niente semplice.

Nonostante ciò il presidente del club campione d’Europa non si abbatte, anzi difende la sua creatura e lancia qualche frecciatina ai rivali storici della capitale. In un’intervista televisiva Joan Laporta ha voluto commentare la campagna acquisti milionaria di Florentino Perez:

“Il Real ha fatto irruzione nel mercato in maniera aggressiva distorcendo la realtà. Anche noi possiamo contrarre debiti come a Madrid, ma non è il nostro modo di fare. Noi abbiamo già una squadra competitiva e tutto ciò di cui abbiamo bisogno è qualche investimento prudente. Noi creiamo vincitori del Pallone d’Oro, altri hanno bisogno di comprarli. Io non ho nessun problema con l’acquisto di Cristiano Ronaldo da parte del Real ma il Barcellona oggi è il punto di riferimento per chiunque”


Laporta ha poi parlato di questioni interne alla società. Racconta che il suo allenatore, Sep Guardiola, ha chiesto come rinforzi due uomini a centrocampo e uno in attacco. Proprio il reparto offensivo è quello che più sta creando problemi, la situazione di Samuel Eto’o è ben lontana dalla sua risoluzione, la società gli ha offerto due anni di contratto ma il giocatore non ha dato nessuna risposta. Laporta dice di aver provato a mettersi in contatto telefonico con lui ma con scarso successo visto che non è riuscito a sentirlo.

Per quanto riguarda David Villa, la trattativa prosegue e per il momento non ci sono novità importanti. L’unica cosa certa è che il Barcellona ha offerto al presidente Manuel Llorente una somma più vicina ai 40 milioni di euro che non ai 50, purtroppo però la dirigenza del Valencia in questo periodo è molto distratta dalle battaglie intestine che si stanno combattendo per assumere il controllo della società. Il Barça è quindi ancora in divenire, ma chi crede che il Real dei sogni possa avere vita facile l’anno prossimo si sbaglia di grosso, parola di Laporta.

I Video di Calcioblog