Nedved rifiuta l’Inter (e la Juve): i nerazzurri lo vogliono, Raiola lo vuole piazzare, ma lui non cede

Pavel Nedved non ha accettato la proposta dell’Inter, una proposta per un biennale da 2 milioni di euro a stagione nella squadra acerrima rivale della Juventus. Questa è l’ultima notizia arrivata da Mino Raiola, l’agente del calciatore, che nella scorsa settimana aveva di fatto offerto il calciatore a Moratti chiedendogli di formula una proposta ufficiale

di


Pavel Nedved non ha accettato la proposta dell’Inter, una proposta per un biennale da 2 milioni di euro a stagione nella squadra acerrima rivale della Juventus. Questa è l’ultima notizia arrivata da Mino Raiola, l’agente del calciatore, che nella scorsa settimana aveva di fatto offerto il calciatore a Moratti chiedendogli di formula una proposta ufficiale da sottoporre a Nedved. Il presidente nerazzurro, nonostante la prevedibile opposizione dei suoi stessi tifosi, aveva badato al sodo facendosi avanti per portare il ceco a Milano, ma non è servito.

Nedved, in realtà l’unico soggetto a rimanere fermo in questa vicenda che sembra (per come viene presentata dai media) in continua evoluzione, non ha cambiato idea dal 31 maggio scorso quando, al termine di Juventus – Lazio si rivolse ai tifosi presenti all’Olimpico di Torino ringraziandoli per tutto e comunicando la sua intenzione di “smettere di correre da oggi“. Da allora nulla è veramente cambiato, se non che Raiola continua a lavorare per trovargli una squadra: prima la Lazio, poi delle fantomatiche proposte dal campionato statunitense, poi l’Inter.

Il calciatore pare sia intenzionato anche a rifiutare anche la proposta di Cobolli Gigli, presidente della Juventus, che gli aveva proposto di entrare nello staff tecnico della prima squadra da subito. Accusato da più parti di incoerenza, addirittura di tradimento da quanti fra i tifosi juventini avevano creduto alle voci di un suo approdo all’Inter, Pavel sembra fermo nella sua convinzione di smettere con il calcio giocato o quantomeno di sottrarsi alla possibilità di rimettersi le scarpette per giocare nella Serie A italiana. Fine della telenovela?

I Video di Calcioblog