Sir Alex Ferguson attacca: “I prezzi di questo calciomercato sono assurdi”

Tutto bloccato dalle parti dell’Old Trafford. Il Manchester United, ex campione d’Europa e finalista di Champions League, ha perso il suo giocatore più forte, Cristiano Ronaldo, ha perso Tevez (ufficializzato dal Manchester City), ma non sembra in grado di reagire. Sir Alex Ferguson, il manager veterano, ammette di non capire più questo calciomercato fatto a

di


Tutto bloccato dalle parti dell’Old Trafford. Il Manchester United, ex campione d’Europa e finalista di Champions League, ha perso il suo giocatore più forte, Cristiano Ronaldo, ha perso Tevez (ufficializzato dal Manchester City), ma non sembra in grado di reagire. Sir Alex Ferguson, il manager veterano, ammette di non capire più questo calciomercato fatto a cifre che lui giudica ridicole e folli. La colpa, naturalmente, è dei proprietari di alcune squadre (gli arabi del City vengono citati apertamente), che avrebbero fatto impazzire il mercato.

Alcuni dei valori che si vedono ora in giro per il mondo sono incredibili, numeri da lasciare senza fiato. Le valutazioni dei calciatori sono schizzate verso l’alto e io penso che nessuno dei grandi trasferimenti di questa stagione sia realistico, ma per qualche ragione il mercato è letteralmente impazzito quest’estate. Decisamente è una strana estate ed è veramente difficile operare sul mercato.

Ferguson ha citato l’esempio di Karim Benzema confermando di aver inutilmente provato a prenderlo prima che piombasse l’ennesima super offerta del Real Madrid. Qui viene fuori l’accusa, anche se indiretta, proprio a quel Florentino Perez che per quasi 100 milioni di euro gli ha strappato Cristiano Ronaldo. Nonostante il timore dei tifosi dello United di vedere la squadra ridimensionata Sir Alex mantiene la calma e professa il suo motto: “non essere stupidi” facendosi prendere per la gola da squadre che sopravvalutano i propri giocatori.

Abbiamo una grossa somma di denaro dal Real Madrid, ma non staremo certo a buttarla via aggiungendo uno zero alla fine di ogni nostra offerta quando non penso che il giocatore valga quella cifra. Abbiamo cercato Benzema, ma, evidentemente, il suo prezzo era superiore al suo valore. Se altri club vogliono andare su quella strada facciano pure, noi abbiamo individuato un valore che pensiamo giusto e non vogliamo andare oltre quello.

Con questa convinzione, per altro condivisibile e molto rigorosa, si rischia di dover attendere gli ultimi giorni per fare il calciomercato, con tutti i rischi connessi. I tifosi, dal loro punto di vista, fanno decisamente bene ad essere preoccupati.

I Video di Calcioblog