Carraro torna a parlare di Calciopoli: “Una forzatura lo scudetto assegnato all’Inter”

L’ex presidente della FIGC, Franco Carraro, torna sull’argomento Calciopoli, a tre anni di ditanza dalla sentenza che ha sconvolto il panorama del calcio italiano. Carraro ha infatti ribadito in un’intervista la sua estraneità alla vicenda, per la quale è stato definitivamente prosciolto da ogni accusa il 29 maggio scorso, dichiarando: Le mie dimissioni non sono


L’ex presidente della FIGC, Franco Carraro, torna sull’argomento Calciopoli, a tre anni di ditanza dalla sentenza che ha sconvolto il panorama del calcio italiano. Carraro ha infatti ribadito in un’intervista la sua estraneità alla vicenda, per la quale è stato definitivamente prosciolto da ogni accusa il 29 maggio scorso, dichiarando:

Le mie dimissioni non sono un’ammissione di colpa Ma la mia condanna a 4 anni di interdizione è stata una decisione stravagante. Tutti i miei errori sono stati commessi in buona fede. Sul piano legale, contabile e sportivo io esco da Calciopoli come una persona corretta e perbene, e questo mi fa piacere. Questo però non elimina il fatto che il presidente di una Federazione travolta da uno tsunami non abbia responsabilità politico-oggettive

aggiungendo poi:

Io l’8 maggio mi sono dimesso perchè la Federazione aveva bisogno in quel momento di tranquillità e io, in quanto coinvolto, non potevo garantirla. Mi dispiace che molti abbiano interpretato questo mio gesto come un’ammissione di colpa. E’ giusto che io non abbia più ruoli operativi nel calcio e nello sport, sia perchè ormai ho un’età sia perchè ci vuole rinnovamento in queste cose


e commentando infine, a proposito dello scudetto 2005/2006, assegnato a tavolino all’Inter:

La decisione di politica sportiva di assegnare lo scudetto a tavolino all’Inter per la stagione 2005-2006 è stata intempestiva: si poteva e si doveva aspettare, anche per non eccitare animi che semmai andavano calmati. Ribadisco che ritengo giusto assegnare sempre un titolo, però penso che in quell’occasione si siano sbagliati i tempi: è stata una vera forzatura.

I Video di Calcioblog

Ibrahimovic, spot per la Regione Lombardia: “Non sfidate il virus, usate la mascherina”