Juventus – Vicenza 1-1: Amauri si fa espellere e i bianconeri deludono contro i berici

Secondo 1-1 consecutivo per la Juventus in queste prime amichevoli di luglio. Dopo i francesi del Nancy infatti, anche il Vicenza, squadra che milita nel campionato cadetto, riesce ad imporre il pari ai più blasonati avversati, nell’incontro disputato ieri a Trento. Ferrara schiera il solito 4-3-1-2 con capitan Del Piero dietro alla coppia offensiva formata


Secondo 1-1 consecutivo per la Juventus in queste prime amichevoli di luglio. Dopo i francesi del Nancy infatti, anche il Vicenza, squadra che milita nel campionato cadetto, riesce ad imporre il pari ai più blasonati avversati, nell’incontro disputato ieri a Trento. Ferrara schiera il solito 4-3-1-2 con capitan Del Piero dietro alla coppia offensiva formata da Trezeguet e Amauri. L’attaccante brasiliano lascerà però la sua squadra in dieci uomini dopo soli venti minuti di gioco. Dopo il gol siglato al 16° da Misuraca, servito alla perfezione da Bjelanovic, il numero undici dei bianconeri perde la testa, rendendosi protagonista di una brutta reazione nei confronti del difensore dei berici Di Cesare, reo di avegli trattenuto ripetutamente la maglietta e di averlo insultato.

La prima frazione di gioco si chiude senza altre emozioni e nella ripresa il tecnico patenopeo rivoluziona la squadra, inserendo ben cinque nuovi giocatori. I bianconeri continuano però a non brillare e trovano il pari solo ad un quarto d’ora dal termine su un calcio di rigore assegnato dal direttore di gara Peruzzo per un atterramento ai danni di Salihamidzic e traformato da un nervoso David Trezeguet, che pochi minuti prima si era reso anch’egli protagonista di un episodio piuttosto spiacevole, rifiutando la fascia di capitano offertagli da Alessandro Del Piero alla sua uscita dal campo per fare posto al giovane attaccante della Primavera, Ciro Immobile. Al termine dell’incontro il tecnico dei torinesi ha commentato in questo modo a proposito dell’espulsione di Amauri e dell’incontro in generale:

Simili episodi sono da evitare, ma ci siamo già chiariti con Amauri e nello spogliatoio. Queste situazioni non devono più accadere. È un gesto da condannare. Amauri si è subito scusato con tutti noi per il gesto. Io non so cosa sia successo, ma queste cose dobbiamo cercare di evitarle, soprattutto quando inizieremo a giocare le partite ufficiali. Quella di oggi era un’amichevole, ma restare in inferiorità ha costretto i compagni ad un lavoro superiore. Se non ho avuto indicazioni dallo schema, almeno i ragazzi hanno messo minuti nelle gambe e a me interessa arrivare all’inizio del campionato con tutti i giocatori sullo stesso livello di forma.

I Video di Calcioblog

Ibrahimovic, spot per la Regione Lombardia: “Non sfidate il virus, usate la mascherina”

Ultime notizie su Amichevoli

Tutto su Amichevoli →