Inizia l’Europa League per la Roma: ecco il Gent

Il Koninklijke Atletiek Associatie Gent è una storica squadra belga che gioca regolarmente nella Jupiler League da diversi anni: nonostante la sua secolare tradizione, questa squadra di Gent (Gand in lingua francese) non ha mai vinto il campionato del suo Paese anche se per due volte ha vinto la Coppa Nazionale. Ha disputato per 14

Il Koninklijke Atletiek Associatie Gent è una storica squadra belga che gioca regolarmente nella Jupiler League da diversi anni: nonostante la sua secolare tradizione, questa squadra di Gent (Gand in lingua francese) non ha mai vinto il campionato del suo Paese anche se per due volte ha vinto la Coppa Nazionale. Ha disputato per 14 stagioni le Coppe Europee: due volte la Coppa delle Coppe (senza fortuna), sei volte la Uefa e sei l’Intertoto, come per altro in maniera fissa e continuativa dal 2004 ad oggi, senza mai riuscire a vincere la competizione. L’anno scorso la sua corsa si fermò in Svezia, contro il Kallmar, anche se per la precisione dodici mesi fa si trattava di turno preliminare d’accesso alla Uefa, e non già più di Intertoto.

Ora il Gent, soprannominato Buffalo (come si può anche vedere dal logo della squadra) per via di una visita in città di Buffalo Bill agli inizi del 1900 e del suo West Wild Show, affronterà per la prima volta una squadra italiana, la Roma per la precisione, nel terzo turno della neonata Europa League. Per guadagnarsi questo privilegio (andata il 30 luglio all’Olimpico, ritorno in Belgio sette giorni dopo come richiesto dal club fiammingo), ha dovuto sbarazzarsi dei bielorussi del Naftan, squadra che gli ha dato non pochi grattacapo: all’andata nella Russia Bianca sconfitta per 2-1 (gol della speranza siglato in extremis dall’ex Olympiakos Maric), nel ritorno 1-0 di misura.

Non un ostacolo improbo per la banda Spalletti, ma nell’ambiente giallorosso comunque non ci si fida a pieno della compagine belga: “Dal punto di vista sportivo, il Gand è più temibile del Naftan. Il club fiammingo dispone di una buona tradizione europea, ha concluso al quarto posto l’ultimo campionato del Belgio ed è allenato dall’ex-portiere della nazionale Michel Preud’homme” ha dichiarato Antonio Tempestilli, team manager del club capitolino.

Di certo i pronostici, neanche a dirlo, sono tutti per Totti e soci che il 7 agosto, con tutta probabilità, attenderanno i sorteggi del quarto turno (cosiddetto turno di playoff) dove entreranno in gioco anche Lazio e Genoa. Dopo di che saranno gironi, come al solito. Ma è meglio non andare troppo avanti con la mente, la Roma deve focalizzarsi sulla prima partita ufficiale della stagione: giovedì prossimo nella Città Eterna contro una agguerrita formazione fiamminga.

I Video di Calcioblog