Napoli, De Sanctis: “Questo Napoli finirà tra le prime sei”.

Morgan De Sanctis è tornato in Italia dopo due campionati giocati all’estero, uno con il Siviglia e l’altro il Turchia con il Galatasaray. La sua scelta di far ritorno in Italia è stata dettata da diversi fattori: primo perché a chiamarlo è stato un club ambizioso come il Napoli, secondo perché giocando in Italia sarebbe


Morgan De Sanctis è tornato in Italia dopo due campionati giocati all’estero, uno con il Siviglia e l’altro il Turchia con il Galatasaray. La sua scelta di far ritorno in Italia è stata dettata da diversi fattori: primo perché a chiamarlo è stato un club ambizioso come il Napoli, secondo perché giocando in Italia sarebbe stato più facile per Marcello Lippi poter confrontare il suo rendimento con quello degli altri portiere, e terzo ma non ultimo, che a Napoli ritrova Pierpaolo Marino che aveva già scommesso su di lui dieci anni fa facendolo diventare, da terzo portiere della Juventus, il titolare dell’Udinese; una grande occasione questa per ripagare a distanza di tanto tempo la sua fiducia.

«E’ giusto aspettarsi tanto dopo la campagna acquisti del presidente De Laurentiis da parte della tifoseria ma occorre essere razionali ed obiettivi: tre squadre lotteranno per lo scudetto: Inter, Milan e Juventus; poi ne vengono altre due, Roma e Fiorentina; infine un gruppetto di sei formazioni in cui ci sono Napoli, Udinese, Genoa, Palermo, Lazio e Sampdoria. Se già riuscissimo a vincere questo mini campionato sarebbe un bel risultato. Io da piccolo sono stato tifoso del Napoli e di Zenga che giocava nell’Inter ed in qualche maniera ero sempre contento perché vincevano entrambe».

A Napoli c’è voglia di fare bene, lo conferma l’entusiasmo che c’è adesso in ritiro, e il fatto che la società stia spingendo seriamente per portare anche Andrea Dossena al San Paolo, un giocatore importante che De Sanctis apprezza molto: “Andrea è un grande calciatore anche se a Liverpool non ha avuto tanto spazio, tra l’altro ci accomuna lo stesso procuratore.” Il portiere abruzzese crede fortemente nel progetto del presidente De Laurentiis, perché a suo modo di vedere la società ha lavorato molto bene acquistando anche uno come Cigarini che, sempre secondo Morgan, finirà presto in Nazionale maggiore con lui.

I Video di Calcioblog