Milan: forse rinviato a domani il vertice di mercato con Berlusconi, il punto sui rossoneri

È saltato all’ultimo momento l’incontro a tre tra Adriano Galliani, Silvio Berlusconi e Leonardo previsto per oggi a Milanello. I tre, dopo l’inizio di stagione balbettante dei rossoneri, avrebbero dovuto discutere sulla situazione e sulle prossime mosse di mercato per rinforzare la rosa così come richiesto dall’allenatore. All’ultimo momento però il capo del governo ha


È saltato all’ultimo momento l’incontro a tre tra Adriano Galliani, Silvio Berlusconi e Leonardo previsto per oggi a Milanello. I tre, dopo l’inizio di stagione balbettante dei rossoneri, avrebbero dovuto discutere sulla situazione e sulle prossime mosse di mercato per rinforzare la rosa così come richiesto dall’allenatore. All’ultimo momento però il capo del governo ha fatto sapere di non poter essere presente per motivi politici inderogabili, probabilmente il tutto è rinviato a domani verso ora di pranzo. Sono molti gli argomenti caldi che saranno trattati, dalla cessione di Pirlo alla scelta del suo sostituto che da alcune indiscrezione dell’ultima ora potrebbe essere addirittura Cesc Fabregas.

In primo luogo dunque c’è l’ennesima partenza importante, quella di Andrea Pirlo, che la stampa inglese da ormai per certa. Il centrocampista già in questa settimana dovrebbe raggiungere il suo ex allenatore, Carlo Ancelotti, al Chelsea. L’accordo non è stato, per il momento, trovato poiché l’offerta dei Blues non è stata ritenuta adeguata. Il Milan chiede 20 milioni di euro oppure 5 in meno ma con l’aggiunta del cartellino di Claudio Pizarro. L’attaccante cileno, che non rientra nel disegno di Leonardo, potrebbe poi essere girato al Siviglia come contropartita tecnica per raggiungere Luis Fabiano, la cui trattativa per ora è bloccata.

Ma la notizia più importante riguarda un altro giocatore in arrivo, l’uomo che finalmente potrebbe rendere soddisfatti i tifosi milanisti frustrati da una campagna acquisti che fino ad oggi ha portato soltanto l’americano Oguchi Onyewu. Si tratta, come anticipato, dello spagnolo Cesc Fabregas messo sul mercato dall’Arsenal e, a quanto pare, molto vicino al club milanese. Per il suo acquisto verrebbero investiti i soldi ricavati dalla cessione di Pirlo. Alcune indiscrezioni parlando di un Galliani già in possesso di un precontratto sottoscritto dal centrocampista e dalla sua attuale squadra, per concludere la trattativa mancherebbe soltanto l’assenso di Berlusconi.

L’investimento è di quelli importanti, all’Arsenal andranno 35 milioni di euro, mentre il giocatore guadagnerà 4 milioni a stagione, limite massimo imposto dalla nuova politica aziendale rossonera. Fabregas risponderebbe bene all’identikit tracciato da Berlusconi che negli scorsi giorni ha parlato di voler costruire una squadra di campioni under 23, idea che non piace del tutto a Leonardo che però sicuramente gradirà l’arrivo di uno come lo spagnolo. I buoni rapporti tra Arsenal e Milan dovrebbero rendere la trattativa più semplice e il giocatore, in passato, ha già indicato la Milano rossonera come sua destinazione preferita.

L’idea è quella di concludere l’affare entro il 17 agosto in modo da poter presentare il nuovo acquisto in occasione del Trofeo Berlusconi. Questa mossa dovrebbe ridare un po’ di tranquillità ai tifosi fin ora delusi dalle strategie del Milan, se ciò non dovesse accadere il rischio di un’ennesima forte contestazione è altissimo. Se invece Fabregas dovesse arrivare si tratterebbe sicuramente di un buon rinforzo, anche se non è detto che sia sufficiente a risollevare le sorti dei rossoneri in vista della prossima stagione.

I Video di Calcioblog