Mourinho: “Per lo Scudetto attenti anche alla Roma, in Champions League 10% di possiblità”

In un’intervista rilasciata oggi a Inter Channel, il tecnico nerazzurro José Mourinho, ha fissato gli obiettivi della sua squadra in vista della prossima stagione. L’allenatore portoghese ha messo in guardia i suoi che nei giorni scorsi si erano lasciati andare a dichiarazioni molto ottimistiche per quanto riguarda il loro ruolo di favorita nel prossimo campionato.


In un’intervista rilasciata oggi a Inter Channel, il tecnico nerazzurro José Mourinho, ha fissato gli obiettivi della sua squadra in vista della prossima stagione. L’allenatore portoghese ha messo in guardia i suoi che nei giorni scorsi si erano lasciati andare a dichiarazioni molto ottimistiche per quanto riguarda il loro ruolo di favorita nel prossimo campionato. Mourinho ha infatti dichiarato di non tenere in grande considerazione i risultati delle amichevoli estive e di temere le sue avversarie, tra le quali ha aggiunto anche la Roma, a suo parere incappata la scorsa stagione in un’annata storta:

Sarà un campionato aperto, non ci sono solo Inter e Juve. Se parliamo di qualità una delle squadre più forti è la Roma e tornerà a giocare per lo scudetto. Non ne parla nessuno, ma sarà una delle candidate, nonostante non abbia fatto ancora nessun acquisto. Nelle amichevoli dei giorni scorsi l’Inter ha vinto due partite, ma se avessimo perso la mia sensazione sarebbe stata la stessa: il risultato delle amichevoli non ha significato. Per me Milan, Roma, Juve e Inter, saranno là. Poi c’è l’ambizione di Zenga nel Palermo e poi c’è la Fiorentina. Per me il campionato è aperto.


Sul fronte Champions League invece, che rappresenta il vero obiettivo dei milanesi, visto che l’ambita “coppa con le orecchie” manca ormai da quasi quarantacinque anni nella bacheca di via Durini, il tecnico lusitano mette l’Inter alla pari con le altre italiane, con le inglesi, le spagnole e il Bayern Monaco:

La Champions? Abbiamo un 10% di probabilità di vincerla. Ci sono 9-10 squadre che possono vincere la Champions. Facendo la divisione del 100% di 10 squadre viene fuori che abbiamo il 10% di possibilità di portare la Coppa a Milano.

Infine una valutazione complessiva della rosa della squadra con una richiesta al presidente Massimo Moratti per quanto riguarda la campagna acquisti:

Rosa completa? Mi manca un trequartista. Non faccio nomi, ma manca un giocatore che abbia delle qualità diverse, un giocatore più offensivo, più creativo, che fornisca la necessaria connessione tra la due prime linee e la terza linea. Se si analizza la rosa di una squadra manca sempre qualcosa, non esiste una rosa perfetta. Preferisco avere Eto’o e Milito che avere sei o sette altre opzioni. Tuttavia abbiamo bisogno di un pò di fortuna con gli infortuni anche perchè a gennaio Eto’o partirà per la Coppa d’Africa per 4-5 settimane. Nel complesso la società ha fatto uno sforzo economico importante e sono soddisfatto. Anche la squadra è soddisfatta e il cambio della filosofia di gioco ha dato nuove motivazioni.

I Video di Calcioblog