Calciomercato: la Roma perde Negredo ma si consola con Burdisso; ceduto Rosi al Siena

Strano mercato quello della Roma, diciamo pure che è difficile parlare della società giallorossa in quanto ad acquisti e cessioni in questa sessione estiva 2009: via Panucci per fine contratto, via Aquilani venduto al Liverpool e via pure il non rimpianto Loria passato al Toro. In entrata ecco il solo talentuoso ma inesperto Stefano Guberti.


Strano mercato quello della Roma, diciamo pure che è difficile parlare della società giallorossa in quanto ad acquisti e cessioni in questa sessione estiva 2009: via Panucci per fine contratto, via Aquilani venduto al Liverpool e via pure il non rimpianto Loria passato al Toro. In entrata ecco il solo talentuoso ma inesperto Stefano Guberti. Luciano Spalletti prende ciò che passa il convento, ma nelle ultime settimane aveva forse fatto la bocca per il centravanti spagnolo Alvaro Negredo, stellina del Real Madrid chiuso dalle supernove presenti nel reparto avanzato delle merengues.

Peccato che proprio ieri Negredo è diventato ufficialmente un giocatore del Siviglia: gli andalusi lo hanno pagato 15 milioni di euro, proprio oggi verrà presentato a stampa e tifosi. Saltato l’affare Negredo, la dirigenza capitolina si è tuffata su Nicolas Burdisso, difensore argentino dell’Inter che vuole raggiungere la Città Eterna al più presto ma che non tollera un eventuale prestito: “Burdisso vuole andare a titolo definitivo. Non vogliamo nessuna buonuscita dall­’Inter, ma solo una rescissione del con­tratto e se la Roma vuole il giocatore de­ve fargli due anni di contratto, come lui ha con l’Inter, non di più né di meno, anche perchè lo prende a parametro zero” le parole dell’agente Fernando Hidalgo.

Burdisso è disposto a ridursi lo stipendio per andare alla Roma. Sono ottimista. Ho sul tavolo un’offerta di un club spa­gnolo, ma lui vuole andare alla Roma, ha deciso in questo senso. E’ un giocatore titolare della Nazionale argentina, ha fatto questa scelta perchè considera concluso il suo ciclo all’Inter. Non è una decisione di Mourinho, ma della società” ha chiosato il suo procuratore che ha anche aggiunto che le società devono muoversi se Spalletti vorrà usare il giocatore già domenica sera. In realtà l’affare non è semplice perché l’Inter spinge per il prestito e la Roma non vorrebbe garantirgli più di un anno di contratto.

Intanto i giallorossi hanno salutato un loro giovane terzino: è passato al Siena in comproprietà Aleandro Rosi, l’anno scorso in prestito al Livorno. “Ho scelto Siena perchè c’è un tecnico come Giampaolo che può aiutarmi a crescere. Ma non so se sabato ci sarò per l’esordio con il Milan: ho un piccolo problema alla caviglia da superare, spero di farcela. Cosa porto alla squadra? Mi piace andare fino in fondo, sono un giocatore offensivo, ma nel ruolo di terzino destro bisogna anche difendere” ha dichiarato il ragazzo che indosserà la maglia bianconera della Robur numero 87, suo anno di nascita.