Il Bayern è in crisi, già a rischio la panchina di Van Gaal

Il campionato del Bayern Monaco non è cominciato nel migliore dei modi, la squadra bavarese dopo tre turni ha conquistato appena due punti, frutto di due pareggi. Dopo due 1-1 consecutivi con Hoffenheim e Werder Brema, l’ultimo turno di Bundesliga ha addirittura fatto registrare la prima sconfitta, 2-1 sul campo del Mainz. Louis Van Gaal,


Il campionato del Bayern Monaco non è cominciato nel migliore dei modi, la squadra bavarese dopo tre turni ha conquistato appena due punti, frutto di due pareggi. Dopo due 1-1 consecutivi con Hoffenheim e Werder Brema, l’ultimo turno di Bundesliga ha addirittura fatto registrare la prima sconfitta, 2-1 sul campo del Mainz. Louis Van Gaal, dopo il miracolo AZ, è stato accolto a Monaco in maniera trionfale e con grande entusiasmo ma ora rischia addirittura l’esonero.

Le parole pronunciate da Franz Beckenbauer alla fine della partita contro il Mainz lasciano spazio a poche interpretazioni: “Mi aspetto una reazione immediata. Non ho alcuna spiegazione per le ultime performance. Il nostro tecnico, che come noi non e’ ovviamente soddisfatto, deve trovare la risposta giusta, a partire dalla sfida di sabato con il Wolfsburg”. I campioni di Germania potranno quindi segnare il destino dell’allenatore olandese, certo non il miglior cliente per tentare un’inversione di rotta.

Il Kaiser ha poi voluto dare una risposta anche a tutti coloro i quali in qualche modo hanno provato a limitare le responsabilità di Van Gaal sostenendo che quella bavarese non sia una squadra semplice da gestire: “Il Bayern non è una squadra impossibile da allenare. A chi dice che il Bayern non è una squadra facile da guidare ricordo che Felix Magath, Ottmar Hitzfeld e, più recentemente, Jupp Heynckes, ci sono riusciti”. L’atmosfera in Baviera è bollente, la conquista dei tre punti sabato prossimo all’Allianz Arena contro i campioni di Germania potrebbe contribuire a riportare temporaneamente la calma.

I Video di Calcioblog