La Ternana è sicuramente una squadra importante del nostro calcio e l’ultimo decennio l’ha passato nella serie cadetta ben figurando ogni anno e, qualche volta, sfiorando addirittura la promozione. L’anno passato però la squadra è lentamente sprofondata e così s’è ritrovata in Serie C. Niente di strano fin qui se non che la calda tifoseria ternana è ora stufa e non tanto per i risultati sportivi quanto per la condotta di un presidente, Longarini, che pare voglia soltanto il male degli umbri. Oltre all’assente dialogo con i tifosi, ha suscitato scalpore anche a livello nazionale la forza con cui ha voluto trattenere due giocatori di grande avvenire come Jimenez e Kharja: il primo, l’anno scorso a Firenze da gennaio, ha chiesto di far causa ai rossoverdi per mobbing; il secondo, anche in gol contro la Juve al Delle Alpi, ha dichiarato di essere in ostaggio e di esser stato tradito da Longarini in quanto gli fu fatto firmare un triennale per poter andare in prestito alla Roma e ora, quel triennale, lo inchioda in serie C.

Il curriculum di Longarini non è poi dei più rosei tanto che il suddetto ha condotto senza scrupoli l’Ancona verso il baratro e stessa cosa ha fatto con la Lodigiani, ora Cisco Roma. Il sindaco di Terni non ha così concesso il Libero Liberati per le partite casalinghe della Ternana e la città tutta è tappezzata da scritte ingiuriose verso un presidente che però si cura poco delle critiche. La situazione è delicata, non possiamo che fare un grosso in bocca al lupo agli splendidi tifosi della Ternana!

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

notizie

ultimo aggiornamento: 01-09-2006


No a Ronaldo: Il grande sacrificio di Moratti

Nazionale. Chiamati anche Palombo e Del Vecchio.