Tutti mi vogliono e nessuno mi prende” mugugnava senza isterismi Nicola Amoruso qualche giorno fa; sfumato all’ultimo l’accordo con la Lazio e ormai conclusosi il suo ciclo di tre anni a Reggio Calabria, l’ex attaccante della Juve pareva non trovare una squadra per l’immediato futuro, per poter cominciare la preparazione dall’inizio. Ma oggi finalmente il bomber di Cerignola ha saputo la sua nuova destinazione: è il Torino di Urbano Cairo, la notizia è stata riportata per prima dal sito della Reggina. Tramite lo stesso mezzo, Amoruso ha ringraziato tutto l’ambiente per tre anni indimenticabili:

Credo sia doveroso ringraziare principalmente il Presidente Foti per tutto ciò che ci siamo riusciti a costruire insieme in questi tre anni indimenticabili. Un rapporto importante, quello con il Presidente, basato sulla stima reciproca che continuerà nel tempo. Al pubblico reggino rivolgo un grazie di cuore per il calore con cui ci hanno seguito in questi anni. Ci sono stati sempre vicini apprezzando i nostri sforzi ma soprattutto il mio impegno sul campo. Reggio Calabria rimarrà sicuramente una tappa importantissima della mia carriera di professionista, una città che resterà per sempre nel mio cuore

Ma tra le difficoltà oggettive che il numero 1 granata sta incontrando in questi primi giorni di mercato, c’è anche quella riguardante l’ingaggio di Ivan Klasnic, attaccante croato in forza al Werder Brema. Pare che l’avventura in Germania sia finita per lui e dalla Francia arriva la notizia che Klasnic abbia rifiutato l’offerta succulenta del Nantes perché vuole solo il Toro: Cairo smentisce e lavora nell’ombra, per non farsi soffiare il giocatore come accaduto con Knezevic con la Juve. Pare dunque che l’attacco si stia sistemando (ricordiamo pure il riscatto di Abbruscato), sotto la Mole sponda granata ora occorre lavorare dalla cintola in giù.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG


Anche il Siena in ritiro, Giampaolo è la ricetta per dimenticare Beretta

Crouch via dal Liverpool: giocherà nel Portsmouth