Aria strana, stranissima, attorno a José Mourinho. Anche se, aldilà delle chiacchiere giornalistiche, il portoghese ha ancora un solido contratto con i nerazzurri da 9/10 milioni di euro l’anno, si diffondono sempre più forti le voci di una sua possibile partenza a fine stagione, magari dopo aver conquistato la fantastica tripletta Coppa Italia – Scudetto – Champions League. A richiamare Mourinho ci sarebbero le sirene del Real Madrid di Florentino Perez, record per gli acquisti della scorsa estate, ma probabilmente destinato a rimanere con zeru tituli a fine stagione tranne miracoli da ultima giornata nella Liga.

Sugli spalti di San Siro appaiono striscioni che chiedono a Mou di rimanere a Milano, i giornali riferiscono di giocatori pronti ad “implorare” l’allenatore di non abbandonare la Pinetina, perché? Semplice, perché Mourinho di fronte alle domande sul suo futuro continua a rispondere con un sibillino “è probabile che resti all’Inter“. Lo Special One non vuole dare la certezza, non vuole spendere la sua parola d’onore, ma dietro potrebbe non esserci nulla più che una delle sue strategie mediatiche.

Nonostante questo i tifosi interisti hanno le loro ragioni per essere preoccupati. Sia l’Inter che Mourinho stanno cercando di contenere “il panico”. Dopo che su alcuni quotidiani si era parlato di un Rafa Benitez pronto a traslocare da Liverpool planando su Milano piuttosto che su Torino sponda Juve la società ha rilasciato un comunicato in cui nega di aver mai contattato altri allenatori.

Non passa che qualche ora ed anche Mourinho, sempre attraverso il sito ufficiale nerazzurro, affida queste poche parole ai tifosi in ansia per il futuro:

Non ho parlato con nessun club e, come tutti gli interisti, anch’io penso solo alle partite con Siena e Bayern Monaco.

Tutto tranne che una rassicurazione definitiva. Arriverà mai?

Riproduzione riservata © 2023 - CALCIOBLOG


Cronache di ordinaria follia: Intervista ad un tifoso interista aggredito

Il Carrefour dovrà rifare i magneti, ecco i 30 pre-convocati della Francia: niente Benzema