Adriano Galliani ha incontrato il presidente del Genoa Enrico Preziosi raggiungendo, senza troppe difficoltà, un accordo per il passaggio anche della seconda metà del cartellino di Kevin Prince Boateng ai rossoneri. Il nazionale ghanese, prelevato dalle due società in comproprietà nella scorsa sessione estiva del calciomercato si è rivelato pedina fondamentale negli schemi di Massimiliano Allegri e ha confermato la scelta dello stesso Galliani che aveva visto in lui “un giocatore da Milan” e non “uno da Genoa” come nel pensiero di Preziosi che per primo aveva pensato a lui per rinforzare il centrocampo.

E’ andato tutto bene, abbiamo trovato la quadratura del cerchio. Due società come Genoa e Milan non possono litigare, quindi abbiamo trovato l’accordo e Boateng sarà interamente un giocatore del Milan.

Stessa identica sorte per il portiere Amelia, completamente riscattato dai rossoneri, mentre Paloschi torna in rossonero insieme a Oduamadi, Strasser e Zigoni. Percorso inverso per Sokratis (poca la sua parentesi al Milan) e il giovane Beretta, il secondo rimane in comproprietà e si rinnova l’accordo trovato proprio in occasione della prima operazione Boateng fra Milan e Genoa. Non sono state rese note le cifre, ma è facile che Kevin Prince si sia rivalutato molto rispetto ai 5.7 milioni di euro (si vocifera di 7 milioni per la seconda metà) che furono necessari a Preziosi per ingaggiarlo dal Portsmouth nell’agosto scorso.

Riproduzione riservata © 2023 - CALCIOBLOG


Eurosport: Deschamps ha detto sì alla Roma

Allegri alle Iene ne ha per tutti: da Mourinho a Pato, fino a Ibrahimovic