Giorni importanti quelli che sta vivendo Zdenek Zeman che in poco più di un mese ha vissuto le emozioni per la promozione del Pescara in Serie A, è tornato su una panchina prestigiosa come quella della Roma e ha trovato pure il tempo per una piccola operazione al cuore per l’applicazione di uno stent a una delle coronarie (che dopo un controllo di routine era apparsa abbastanza occlusa secondo i medici per la sua cronica abitudine al fumo). Nonostante tutto il suo da fare, non dimentichiamo che sta lavorando gomito a gomito con la società giallorossa per definire le strategie di mercato, il tecnico boemo non disdegna le solite interviste piccate infarcite di opinioni destinate a far notizia: l’ultima in ordine di tempo quella a France Football con alcune dichiarazioni che hanno fatto risentire José Mourinho:

“A parte poche eccezioni di squadre che cercano un certo tipo di calcio come il Barcellona di Guardiola o la nazionale spagnola, tutte le altre stanno in campo soprattutto per non fare giocare l’avversario. E non sono affatto interessati a come giocano loro. Ad esempio il Chelsea che ha appena vinto la Champions o la stessa Inter del 2010. Era l’Inter dello Special One? No, a me pare un allenatore mediocre. La sua Inter non giocava bene, semplicemente non faceva giocare gli avversari”.

Colpito e affondato? Neanche per sogno se è vero che l’allenatore di Setubal, un passato e un presente glorioso tra Porto, Chelsea, Inter e Real Madrid ha raccolto il guanto di sfida rispondendo alle critiche del collega ceco con la solita ironia dissacratoria:

“Chi è Zeman? Non lo conosco. Dove gioca? Sono in vacanza, ho tempo libero, andrò a documentarmi su Google. Rispetto le opinioni di tutti, anche quelle di Zeman. Ma chi è? L’allenatore della Roma? Non lo sapevo. Recupererò per sapere cosa ha fatto e cosa ha vinto”.

Il solito Mou.

Foto | © TMNews

Riproduzione riservata © 2023 - CALCIOBLOG


Milan, addio anche a Seedorf: “Sono stati dieci anni fantastici”

Euro 2012: Portogallo in semifinale, ci pensa Cristiano Ronaldo