Le Nazionali hanno giocato, il digiuno è finito: gli amanti del calcio, da quelli più soft ai maniaci che non si perdono una partita, da questa sera possono lucidare gli schermi della televisione e sintonizzare per benino i decoder dato che fino al 21 dicembre, giorno in cui si recupererà la famigerata prima giornata di Serie A, ogni sera ci sarà da vedere un match, che sia di Serie A o di Serie B, senza dimenticare Coppe Europee e Coppa Italia. Questa sera c’è Livorno-Ascoli e sarà l’antipasto, poi è il turno della massima serie, la settimana prossima si rigioca per l’Europa; quindi sarà la volta dei sedicesimi di Coppa Italia, ma occhio anche ai recuperi di Napoli-Juve e Genoa-Inter, e non verrà considerato il ricco palinsesto circa il calcio estero con big match in tutti i maggiori campionati europei.

Ovviamente tutto in diretta tv con Sky che offre un po’ tutto, ma Mediaset propone l’esclusiva dell’Europa League oltre a tutto il resto, mentre si inserisce anche La7 con la Coppa di Lega (e alla Rai la partitina di Champions al mercoledì). In totale 34 notti di calcio di fila, con un dato che fa pensare: delle prossime 62 partite di Serie A addirittura la metà si giocheranno alle 20.45 in un periodo in cui il freddo inizia a farsi sentire e la gente preferisce le pantofole al gelo dei nostri impianti, per altro poco confortevoli. Nello specifico 39 partite inizieranno tra le 18 (otto) e le 20.45 (trentuno) mentre alla luce del sole si disputeranno appena 23 incontri tra le 12.30 e le 15.00: sua maestà la televisione vince sempre, anche nei confronti del gelo e dei possibili infortuni dei calciatori.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

il calcio in tv in evidenza notizie serie-a-20112012

ultimo aggiornamento: 18-11-2011


Video – I giocatori e dirigenti del Piacenza aggrediti e minacciati da un capo ultras

Vigilia di Napoli – Lazio: Mazzarri e Reja, sogni di gloria e rispetto reciproco