Per il futuro precedenza all’Inter. Questo può essere il riassunto di quanto ha detto oggi Christian Chivu ai microfoni di Inter Channel. Nei giorni precedenti al derby di Milano s’era sparsa la voce che il terzino rumeno, in scadenza di contratto, avesse già raggiunto un accordo di massima con il Milan per approdare a Milanello a parametro zero dal mese di luglio. Di certo una notizia che non ha fatto per nulla piacere ai tifosi nerazzurri proprio alla vigilia del derby, e per questo motivo Chivu ha voluto specificare in modo chiaro di non aver parlato con alcuno del suo futuro al momento:

“Io al Milan? Una sparata dei media, non c’è assolutamente niente di vero. Una sparata dei media, ecco che cos’è stata questa, solo una sparata. Guarda caso, per altro, proprio prima del derby: una scorrettezza, tanto più che non è vero niente. Nessuno ha parlato con la società, con me, o chissà con chi di questa cosa. E non accadrà. Questa è tutta una cosa inventata, non vera, e che neanche m’interessa. Il mio rinnovo? Il mio procuratore e l’Inter si vedranno a febbraio”.

L’ultima frase del giocatore dell’Inter lasciava ad intendere che tra l’Inter ed il suo procuratore fosse già stato programmato un incontro per trovare un accordo, invece questa circostanza è stata smentita dal suo stesso agente Victor Becali nel tardo pomeriggio di oggi, che anzi ha parlato di una trattativa neanche in fase embrionale e che comunque potrebbe iniziare troppo tardi:

“Rinnovo? Non c’è niente di sicuro. Al momento comunque non abbiamo alcun incontro fissato con l’Inter. Forse ne parleremo in seguito, magari tra febbraio e marzo dopo la Champions League. Risentimento per la situazione? Assolutamente no: è nel diritto delle società di decidere se rinnovare o meno il contratto dei loro giocatori. Certo è che se un club vuole rinnovare un accordo dovrebbe pensarci prima…”.

Foto | © TMNews

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG


Calcioscommesse, Masiello: “Minacciato dalla Mafia, temevo di saltare in aria”

Roma, Marquinho sbarca nella capitale: scopriamo il brasiliano