Duplice autorizzazione da parte del tecnico Manchester City alla sua ex squadra Inter per quanto riguarda il mastino olandese Nigel De Jong. Per il centrocampista tutto-muscoli, che è ancora nel giro della Nazionale orange nonostante l’avvento di un purista quale Louis Van Gaal, il club campione d’Inghilterra ha concluso sulla parola con il direttore generale Marco Branca e ha concesso i nullaosta per passare direttamente alla trattativa con il giocatore (che di fatto non costringerà agli straordinari Zanetti e Cambiasso) ed effettuare contestualmente le visite mediche a Milano.

Le cifre che gironzolano in ambito nerazzurro parlano di 7 milioni più bonus a favore del Manchester City e un contratto da 2,8 milioni per il frangiflutti che tanto aveva impressionato nel Mondiale sudafricano 2010: De Jong, richiesto esplicitamente dal tecnico Stramaccioni, chiuderebbe il reparto nerazzurro e consegnerebbe equilibrio a una squadra potenzialmente a trazione anteriore, consegnando a Sneijder un guardaspalle di tutto rispetto e che il fantasista conosce molto bene. Di contro, traspare la bocciatura tecnica di Gabi Mudingayi (che già mugugna) vecchio pallino di Branca che a questo punto, beffe del calciomercato fatto di fretta e furia e ognuno di testa propria, potrebbe ritrovarsi a navigare tra panchina e tribuna.

Postilla: la probabile partenza di De Jong non fa che aumentare i rumors intorno al nome di Daniele De Rossi, sacrificabile secondo Zeman, per il quale lo sceicco si sarebbe detto pronto a investire 35 milioni di sterline per il cartellino e 7,5 milioni di euro per quattro anni al centrocampista romano. Una pista praticabile perché esplorata dal City e da Mancini fin dal novembre scorso.

Riproduzione riservata © 2023 - CALCIOBLOG


Calciomercato Juventus – Tutte le notizie e le voci del 17 agosto 2012

Calciomercato Inter – Tutte le notizie e le voci del 18 agosto 2012