La voce circolava già dal mese di dicembre, ma fino a questo momento non c’era stata una presa di posizione così netta. Questa sera sul palco degli Oscar del Calcio Thiago Motta non si è nascosto, ed ha detto chiaramente che sta prendendo in forte considerazione l’opportunità di trasferirsi al Psg di Leonardo ed Ancelotti. La proposta è importante e affascinante per il centrocampista italo-brasiliano al quale è stato offerto un contratto fino al 2014 da 4,5 milioni di euro netti a stagione, ed in più l’opportunità di andare a giocare in una realtà emergente nel panorama europeo che sta lavorando per competere ai massimi livelli con le altre big. Queste le sue parole:

«Parigi è una grande città, vediamo… Mancano otto giorni alla chiusura del mercato e può succedere di tutto. Ho parlato con il presidente Moratti e con l’allenatore, abbiamo chiarito le cose, adesso vediamo. Parigi è una grande città, ma non lo so, a Milano sto bene. Ringrazio Moratti e il presidente del Genoa che mi ha acquistato in un momento difficile, poi sono andato all’Inter e abbiamo fatto la storia».

Parole significative quelle del centrocampista nerazzurro che si è mantenuto il più possibile sul diplomatico per cercare di non compromettere totalmente il rapporto con la tifoseria. L’ultima parola adesso spetta all’Inter che ha ricevuto un’offerta di circa 9 milioni di euro e la sta valutando attentamente anche se pare che Claudio Ranieri stia facendo di tutto per convincere la società a non cederlo perché conta molto sul suo contributo. Prima di un’eventuale cessione l’Inter dovrà cercare un sostituto, e potrebbe essere quel Fredy Guarín che fino a questa mattina sembrava destinato a vestire la maglia della Juve che ora sembra essersi spostata con decisione sul cagliaritano Nainggolan lasciando libero il posto da extracomunitario per Martin Caceres.

Foto | © TMNews

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG


Torino – Morto Franco Cimminelli, ex proprietario dei granata

Calciomercato: La Juve su Nainggolan, Caceres ad un passo