Questa mattina Adriano Galliani ha confermato di aver messo in stand by l’acquisto di Maxi Lopez, per il quale ha già raggiunto l’accordo con il Catania per il prestito e l’eventuale diritto di riscatto, infatti ha escluso che l’attaccante degli elefanti possa arrivare a Milano insieme a Tevez che resta l’obiettivo principale dei rossoneri. Questa sera il procuratore di Maxi, Andrea D’Amico, intervistato in diretta da Sky Sport prima della cerimonia degli Oscar del Calcio, ha confermato di aver già firmato un contratto con il Milan ed ha anche aperto uno spiraglio sul possibile arrivo a Milano di entrambi gli attaccanti. D’Amico ha parlato sulla base di una “sua sensazione”, ma conoscendo l’astuzia dei rossoneri potrebbe essere ben altro.

Sempre secondo D’Amico infatti, i due giocatori potrebbe arrivare insieme perché Tevez non si sta allenando seriamente da parecchio tempo ed avrà bisogno di un mese di allenamento prima di essere disponibile per scendere in campo, e soprattutto non potrà essere inserito nella lista della Champions. A questo punto viene da pensare che quella del Milan si solo una tattica, l’ennesima, per mettere ulteriore fretta al Manchester City, che intanto sta disperatamente cercando di convincere Tevez a firmare per il Psg disposto a soddisfare la richieste economiche del club inglese. Galliani sta aspettando che il City riprenda in considerazione la proposta del prestito con opzione di riscatto del Milan, piuttosto che tenersi un giocatore fino a giugno fuori rosa facendolo svalutare ulteriormente.

Senza Cassano, fuori fino alla fine stagione, e Pato e Boateng fermi in infermeria per circa un mese, il Milan rischia di disputare gli ottavi di Champions League contro l’Arsenal con i soli Robinho, Ibrahimovic e Seedorf a disposizione in avanti, sempre ammesso che i tre arrivino senza problemi fisici alla sfida con i gunners. Inzaghi ed El Shaarawy per motivi diversi non sono tenuti in grande considerazione da Allegri e potendo scegliere l’allenatore toscano preferirebbe inserire un nuovo giocatore nella lista Champions al posto di Cassano. In sostanza l’arrivo di Maxi Lopez colmerebbe il vuoto in Champions, almeno fino al termine della stagione, mentre Tevez verrebbe acquistato per sostituire virtualmente Pippo Inzaghi che ormai non convince più Allegri.

Il quadro della situazione è complesso e poco chiaro al momento, ma ci sono decisamente i margini per pensare che quella di D’Amico non sia solo una “sua sensazione” ma qualcosa di più. Del resto se Galliani dice di voler aspettare “fino all’ultimo” Tevez e poi dovesse sfumare la trattativa con il Milan, dopo aver già rifiutato la proposta del Fulham, con che faccia Maxi Lopez tornerebbe a Catania? Ma non è l’unica cosa che non convince. Il Catania vuole vendere il giocatore per monetizzare e molto difficilmente Lo Monaco metterebbe una cessione del genere in stand by rischiando di non riuscire più a piazzarlo all’ultimo momento.

E’ molto più probabile che Galliani abbia chiesto a Maxi Lopez, Andrea D’Amico ed al Catania di prestarsi al gioco, di spalleggiare il Milan in questa rincorsa a Tevez con la promessa di formalizzare in ogni caso l’acquisto alla fine del mercato di gennaio.

Foto | © TMNews

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG


Fischi a Mourinho e aria di rottura: “Non sono tifoso del Real”

Torino – Morto Franco Cimminelli, ex proprietario dei granata