Antonio Candreva è a tutti gli effetti un giocatore della Juventus: questo pomeriggio in presenza di Bettega e Secco per la Juve, Gasparin per l’Udinese e Spinelli per il Livorno, col giocatore e il suo procuratore presenti, si sono consumati gli ultimi dettagli di una trattativa abbastanza veloce che il ds dei labronici Nelso Ricci dava per conclusa positivamente già ieri sera. Solo Spinelli ha avuto qualche perplessità, considerando il giocatore importante per lo scacchiere dell’undici di Cosmi e pretendendo in cambio una valida contropartita tecnica: da Giovinco a De Ceglie, da Zalayeta a Ekdal, picche su più fronti, alla fine sembra che il patron dei toscani abbia accettato 500mila euro. Prestito dunque dall’Udinese, ma con diritto di riscatto per la Juve fissato a 7 milioni.

Domani deposito del contratto in Lega e già il primo allenamento, disponibilità per sabato contro la Roma con un centrocampo bianconero a questo punto rivoluzionato: squalificato Felipe Melo e col ritorno di Sissoko, il maliano, Candreva e Marchisio formeranno il trio alle spalle di Diego. “La trattativa si è sviluppata la settimana scorsa, ma ha avuto un’impennata nella serata di ieri (dopo il summit Juve con Ferrara ndr). Il giocatore è già con la testa a Torino, ed è convintissimo di fare bene in bianconero, già a partire da sabato. Segnalato da Lippi alla dirigenza bianconera? Non posso essere io a saperlo. Dico solo che la Juventus ha una grande dirigenza che con noi si è comportata alla grande” le parole dell’agente del ragazzo che, ricordiamolo, è un classe ’87 e ha un gran tiro.

Nella giornata di oggi perfezionate anche altre tre operazioni: due riguardano il Catania che rivoluziona il reparto offensivo con l’acquisto di due attaccanti argentini. Dal Gremio ecco Maxi Lopez, giocatore che ha vestito tra le altre le maglie di River Plate e Barcellona (con cui vinse la Champions del 2006); 26 anni, ha firmato un contratto fino al 2013. L’altro giocatore sbarcato in Sicilia è Hugo Mariano Pavone, altra punta: è stato prelevato dal Betis Siviglia, squadra andalusa attualmente nella Serie B spagnola, ma in passato è stato una bandiera dell’Estudiantes (è nato nel 1982). Infine cambio di maglia ma non di colori per Francesco Modesto: l’ex esterno della Reggina vestirà il rossoblu del Bologna, arriva sotto le Torri dal Genoa in prestito.

Riproduzione riservata © 2023 - CALCIOBLOG


Calciomercato: Datolo all’Olympiakos (ufficiale), Flamini verso il Manchester City, Bellucci vicino al Livorno

Recuperi di serie A: doppio pari, 2-2 tra Bologna e Atalanta, Genoa-Bari finisce 1-1