Non si è fatta attendere la risposta di Franco Carraro alle dichiarazioni rilasciate ieri da Guido Rossi, l’ex presidente della FIGC ha replicato all’attacco sferrato da colui che fu commissario della federazione nel tormentato periodo in cui è scoppiato lo scandalo. Guido Rossi aveva affermato ieri:

“lo scudetto 2006 non l’ho assegnato io, lo ha as­segnato Moggi con i suoi comportamenti. E adesso aggiungo anche Carraro che era presidente della Federazione quando questa è stata colpita dal più grande scandalo di sempre nella storia dello sport mondiale. Oggi tutto sembra dimen­ticato ma allora anche Car­raro si era assunto le sue responsabilità”.

Ma nemmeno Carraro vuole assumere la paternità di questo benedetto scudetto che tutti rinnegano, ormai soltanto l’Inter, intesa come società, sembra essere affezionata a questo controverso titolo che in fondo nemmeno i tifosi nerazzurri, non tutti almeno, sentono loro. L’ex presidente federale replica e parla chiaramente di errore quando si riferisce alla decisione di Rossi di assegnare lo scudetto alla squadra di Moratti, inoltre difende il suo operato tirando in causa i vari processi in cui è stato coinvolto dal 2006 in poi:

“Io sono stato corretto e Guido Rossi ha sbagliato ad assegnare quello scudetto. Il Gup di Napoli, la Corte di Cassazione, il Tar del Lazio, la Procura della Corte dei Conti, la Camera di Conciliazione e Arbitrato per lo Sport presso il Coni, hanno riconosciuto la correttezza del mio comportamento sul piano penale, amministrativo, contabile e sportivo. L’8 maggio 2006, senza che nessuno me lo chiedesse, ho dato le mie dimissioni per la responsabilità oggettiva che compete al Presidente della Federazione Italiana Giuoco Calcio. Ritengo che Giacinto Facchetti sia stata una splendida persona nella vita e nello sport e che Moratti sia un uomo perbene. Penso che il Prof. Rossi, anche grazie alla qualità e alla quantità delle sue relazioni, nel 2006 abbia dato un importante contributo al calcio italiano in un momento delicato, ma ritengo anche che abbia commesso, come tutti, qualche errore, tra cui l’assegnazione dello scudetto all’Inter. Sono disponibile a un sereno confronto con il prof. Rossi in qualsiasi sede”.

Insomma la querelle continua e difficilmente ormai si arriverà ad una conclusione ragionevole. Di sicuro c’è l’infittirsi del mistero relativo all’assegnazione di quel campionato, ad oggi si sono tirati indietro Guido Rossi, il famoso consiglio dei tre saggi e Franco Carraro. Repliche da Luciano Moggi non ne sono ancora arrivate, chissà che non abbia ragione l’ex commissario federale: che sia stato l’ex direttore generale della Juve ad aver assegnato lo scudetto all’Inter?

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG


Mourinho: in arrivo denuncia per istigazione alla violenza

Dove osavano le aquile: 10 anni fa il secondo scudetto della Lazio