Dopo la soddisfacente prestazione di sabato pomeriggio contro il Livorno, la Roma di Luciano Spalletti si appresta ad esordire questa sera in Champions league conto i temibili ucraini dello Shakhtar Donetsk. Il tecnico di Certaldo in conferenza stampa, appare molto prudente e concentrato:
“Di loro temo tutto. Sono una grande squadra, piena di nazionali, in campionato sono primi, hanno vinto la Supercoppa ed i preliminari in scioltezza e giocano molto bene in velocità e hanno un grande allenatore, Mircea Lucescu. Mi aspetto sensazioni bellissime che mi porterò dietro a lungo. Ma avverto anche un grande senso di responsabilità e un po’ di tensione perché so quanto ci tiene questa piazza alla Champions”.

Dubbi sull’undici titolare: Mexes non ci sarà, al suo posto il rumeno Christian Chivu. Se Pizarro sarà della partita uno tra Aquilani e Taddei dovrà accomodarsi in panchina. Nonostante l’opaca prestazione di campionato, Spalletti conta molto sull’apporto tecnico-tattico che il cileno potrà dare ai giallorossi:
“Non ci vorrà molto per vederlo inserito. Col Livorno ha sofferto e ha sbagliato alcune cose per un pò di tensione e di nervosismo. Il cambio? E’ comprensibile che ci sia rimasto male ma deve sapere che nella Roma ci sono altri giocatori”.

Su Totti: “Non vi fate influenzare dal rigore sbagliato, ha giocato una buona partita. E’ in condizione ottima”.

via | Calciomercato.com

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

coppe europee notizie personaggi Roma

ultimo aggiornamento: 12-09-2006


Premier League, i Red Devils non si fermano

Inter, ricordati Villareal