Superato dall’Arsenal, agganciato dal Liverpool, alla terza sconfitta allo Stamford Bridge, il Chelsea di Villas Boas imbarca acqua da tutte le parti e chiude il 2011 come peggio non poteva, congedandosi dal pubblico di fede blues con un tonfo interno, 1-3 per opera dell’Aston Villa che centra il seconda successo lontano da Birmingham e sale al nono posto in classifica. Eppure il pomeriggio per il club di Abramovich pareva essersi messo bene col vantaggio siglato da Didier Drogba su calcio di rigore, 150esimo gol col Chelsea per l’ivoriano; poi però la rete di Stephen Ireland (tiro dell’irlandese, respinta col braccio sulla linea di Terry, l’ex Citizens raccoglie di nuovo e insacca graziando JT) ha mandato le squadre al riposo in perfetta parità. Nella ripresa subito traversa del neo entrato Fernando Torres, poi i Villans piazzano l’uno due micidiale: Petrov prima e Bent poi (che errore di Lampard!) spianano la strada al successo degli ospiti, facendo sprofondare il Chelsea e il suo giovane allenatore portoghese.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG


Mancini e le sigarette di Balotelli: “Se fossi stato il padre lo avrei preso a calci”

Manchester United – Blackburn 2-3 | Video Gol e Highlights Premier League