“King Carlo, more than Special”, questo lo striscione preparato dai tifosi del Chelsea e srotolato prima del fischio d’inizio della sfida scudetto contro il Wigan. Il riferimento è chiaramente al vecchio e amato allenatore José Mourinho che pure tanto ha raccolto allo Stamford Bridge. Ma i supporter dei Blues hanno imparato velocemente ad amare Carlo Ancelotti che li ha ripagati con il quarto titolo nazionale della storia della società, il terzo dell’era Abramovich, riuscendo a trionfare alla sua prima stagione in Inghilterra. L’italiano ha ringraziato il suo pubblico, poi ha preso posto in panchina per seguire gli ultimi, fondamentali, novanta minuti.

Durante la settimana Carletto aveva chiesto ai suoi di non abbassare la guardia, la squadra ha risposto schiacciando il malcapitato Wigan che è stato battuto per 8-0. Sul tabellino è finito tre volte Didier Drogba e due volte Nicolas Anelka, un gol a testa invece per Frank Lampard, Ashley Cole e Salomon Kalou. Decisiva, in qualche modo, l’espulsione alla mezz’ora di Caldwell che ha lasciato la sua squadra in inferiorità numerica e ha consentito al Chelsea di raddoppiare dal dischetto con Lampard. Drogba con questa tripletta si è laureato capocannoniere della Premier League, John Terry è scoppiato in lacrime dopo il fischio finale, emozionato alla fine di una stagione complicata per lui.

Le Foto del Chelsea Campione d\’Inghilterra




Nel frattempo il Manchester United, che inseguiva il Chelsea ad una lunghezza di distanza, ha piegato facilmente la resistenza dello Stoke City grazie ad un secco 4-0. Le reti portano la firma di Darren Fletcher, Ryan Giggs e Park Ji-Sung, oltre all’autorete di Higginbotham. Il successo non è però servito a niente, i Red Devils si devono accontentare di un secondo posto che, seppur positivo, lascia l’amaro in bocca visto che la vetta era vicinissima. Sicuramente festeggeranno i tifosi del Liverpool che non si vedono superati in quanto a campionati vinti, le due squadre sono infatti le più titolate d’Inghilterra con 18 successi a testa.

Carlo Ancelotti, incoronato oggi allo Stamford Bridge, dopo aver messo in bacheca Charity Shield (vinta ad Agosto proprio contro lo United) e Premier League, può puntare all’ambito double. I Blues avranno infatti la possibilità di vincere anche la FA Cup visto che dovranno disputare la finalissima con il Portsmouth, formazione già retrocessa in seconda serie e che ha stupito già tutti con il suo approdo in finale. Nemmeno l’indimenticato Mourinho ha mai centrato la doppietta, riuscirci al primo colpo vorrebbe dire, per l’allenatore italiano, entrare nella storia del club di Fulham Broadway.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG


Liverpool-Chelsea: Gerrard “regala”, Ferguson va su tutte le furie

La salvezza non basta: il West Ham esonera Gianfranco Zola