Il Chievo viene fermato in casa dall’Udinese, in una giornata nella quale potevano segnare i punti definitivi per la salvezza, ritenuta “impossibile” fino alla metà del girone di andata, dei veronesi. La tensione per l’obiettivo praticamente ad un passo si fa sentire, soprattutto nel primo tempo, ma quando gli uomini di Di Carlo ritrovano il gioco vengono fermati dal muro alzato dal portiere bianconero Handanovic, in grandissima giornata. D’Agostino completa l’opera trasformando un rigore e segnando a tempo scaduto dopo il momentaneo pareggio di Pellissier.

Il primo tempo è divertente e spettacolare, tante le occasioni da rete con Squizzi ed Handanovic che fanno del loro meglio per evitare il vantaggio degli avversari, ma il portiere del Chievo deve capitolare di fronte al rigore calciato da D’Agostino che l’arbitro Celi aveva decretato per fallo di Yepes su Quagliarella.

I veronesi potrebbero replicare immediatamente dopo aver rischiato il doppio passivo (Yepes salva su Inler), ma Rigoni commette il primo dei gravi errori sotto porta che contraddistingueranno la prestazione dei suoi a pochi passi dalla linea di porta e regala il pallone ad Handanovic.

La ripresa è un autentico forcing del Chievo che va a caccia del pari sfruttando molto le fasce laterali, Handanovic si supera in un paio di occasioni prima di capitolare di fronte al colpo di testa di Pellissier. La reazione dell’Udinese non arriva, i bianconeri continuano a difendersi dagli attacchi dei clivensi, fermati dal portiere sloveno.

Così al 48esimo il pallone che arriva in area per D’Agostino, lasciato colpevolmente solo, diventa l’occasione per un gol da tre punti che il centrocampista ex Roma non si lascia sfuggire lasciando nella frustrazione i padroni di casa che perdono la calma e rimediano l’espulsione di Langella.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

Chievo sergio pellissier serie-a-20082009 Udinese

ultimo aggiornamento: 25-04-2009


Napoli contro il razzismo: consegnata targa a Balotelli

Scontri prima di Fiorentina – Roma: 4 contusi e il pullman giallorossi danneggiato