Stangata dell’Uefa: José Mourinho è stato squalificato per cinque giornate dopo lo sfogo durante la conferenza stampa di Real Madrid – Barcellona 0-2, andata della semifinale di Champions League. L’allenatore portoghese era stato espulso per gli applausi ironici in direzione del direttore di gara Stark dopo il cartellino rosso alzato in direzione di Pepe per il fallo ai danni di Dani Alves. Come noto un filmato ha dimostrato che il brasiliano aveva simulato il contatto, pur rimanendo evidente l’entrata scorretta e pericolosa del difensore lusitano.

Mourinho aveva parlato apertamente di favoritismi per il Barcellona, spinto dal dirigente Uefa Villar.

Josep Guardiola è un allenatore di calcio fantastico, ma ha vinto una Champions League che a me creerebbe imbarazzo, dopo lo scandalo avvenuto a Stamford Bridge (nel 2009, ndr). Se quest’anno la rivincerà, sarà grazie allo scandalo del Bernabeu. Non so se dipenda dallo sponsor Unicef o dalle amicizie di Villar in seno alla Uefa, dove lui è vicepresidente. Ma certo il Barcellona ha un grande potere. A noi altri non restano chance.

L’ambiente del Real Madrid è convinto che aver subito una serie di ingiustizie nelle due gare contro i catalani, concetto ribadito anche da Casillas e da Cristiano Ronaldo, ripreso mentre faceva il gesto del furto nel post partita anche in occasione del ritorno. Salvo ricorsi Mourinho non potrà sedersi in panchina in Champions per quasi tutto il girone eliminatori della prossima edizione.

Secondo voi è una sanzione proporzionata?

Riproduzione riservata © 2023 - CALCIOBLOG

José Mourinho notizie personaggi real madrid - barcellona

ultimo aggiornamento: 06-05-2011


Il sogno di Cavani: “Secondo posto e classifica cannonieri”

L’ultima trovata di Lotito: la Lazio giocherà a Firenze le partite europee