Alzi la mano chi ricorda German Denis con la maglia del Cesena: 29 presenze e 3 reti in C1, dal gennaio 2002 a fine 2003. Allora era poco più che ventenne e aveva molta esperienza in meno; fatte le valigie lasciò la cittadina romagnola e se ne tornò in Argentina: Arsenal, Colòn e Independiente, dove nella stagione appena conclusasi ha siglato la bellezza di 27 reti. Detto il Tanque per il suo fisico e la sua forza, ha un gioco molto aggressivo, aiutato da un ottimo colpo di testo e da un tiro particolarmente potente anche se il suo ex allenatore Pedro Troglio (lo ricordate all’Ascoli e alla Lazio?) svela quale siano precisamente i suoi pregi:

Denis torna in Italia come un giocatore completo e maturo. Nell’ultima stagione ha dato tantissimo sia nel gioco che nel pressing. Ha un ottimo tiro, spesso calcia le punizioni. Ha segnato spesso di testa, ma la situazione che gli piace di più è ricevere palla in area, spalle alla porta, girarsi e far gol. E’ simile a Batistuta, ma secondo me ha un piede migliore di Gabriel, è più tecnico. Con il 3-5-2 può andare anche meglio: potrà contare anche su tanti cross degli esterni ed avrà moltissimi palloni da giocare

Lo stesso Denis non sta nella pelle e vuole iniziare a calcare i campi il più presto possibile: richiesto anche dal Valencia, dal PSG e dal Benfica, lui ha voluto fortissimamente Napoli. Facile capire perché:

Ora sono solo ansioso di vedere tutto ciò che mi raccontano su questa città e sul suo pubblico; ho chiamati Navarro e Lavezzi, entrambi mi hanno raccontato della grande passione della gente napoletana. Dicono sia superiore a quella dei tifosi argentini

E poi c’è quel Diego Maradona che ha affascinato generazioni di bambini argentini col suo connubio con Napoli; e infatti Denis verrà presentato il 5 luglio, proprio come il Pibe de Oro e, l’anno passato, Lavezzi:

A pensarci, che pressione! Ma andiamoci piano, magari riuscissi ad avere solo un pizzico della stessa fortuna che hanno avuto loro. Voglio sentire presto il calore di Napoli e del San Paolo

E magari conservare un posto nella Seleccion di Basile, posto di recente conquistato e che sotto il Vesuvio Denis vuole mantenere. I tifosi partenopei si augurano ce la faccia, se si affinerà l’intesa con Lavezzi lì davanti il Napoli può far davvero paura!

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG


Lippi ritorna e svela i piani per il futuro: niente Nesta e Totti

Inter: Obinna per arrivare a Mancini