Davanti agli inquirenti e durante l’interrogatorio durato quasi tre ore Cristiano Doni ha confermato l’episodio del rigore calciato durante Atalanta-Piacenza: “Eravamo d’accordo che avrei tirato forte e centrale. Ma il patto non era con Gervasoni bensì con il portiere del Piacenza Cassano“. Quest’ultimo è uno dei giocatori già citati nei verbali precedenti, ma non ancora iscritto sul registro degli indagati. La partita, per la cronaca, finì 3 a 0 per la squadra bergamasca.

Intanto il procuratore di Cremona Roberto Di Martino ha rilasciato alcune dichiarazioni: “Ci sono tanti accertamenti positivi che confermano certe situazioni, anche in riferimento alle nuove partite di serie A. Non ho ancora avuto il tempo di iscrivere nessuno sul registro degli indagati, ma sicuramente lo farò presto. Ci sono tempi tecnici da rispettare. Sono tanti, ma quaranta come hanno scritto i giornali mi sembrano un po’ troppi“.

Il legale di Doni, l’avvocato Salvatore Pino, parla del suo assistito:

“Ritiene di non avere mai fatto nulla contro la sua squadra, non è un giocatore corrotto, non è uno che si è venduto le partite, ma ha sempre giocato per vincere ed ha confermato gran parte di quello detto al gip, ha espresso la sua intenzione di collaborare e lo ha fatto. Il pm si è detto soddisfatto, non ci sono ulteriori accordi per nuovi interrogatori. Atalanta – Piacenza? Doni ha saputo che c’era la combine dopo che gli accordi in questo senso erano stati presi. Non l’ha organizzata lui”.

Il pm Roberto di Martino ha ascoltato anche Nicola Santoni, ex preparatore atletico dei portieri del Ravenna. Un interrogatorio durato circa due ore. Santoni è entrato nell’ufficio del pm alle 16,15, accompagnato dal suo avvocato Lorenzo Tomassini, ed è uscito prima delle 18,30.

Sia Santoni, sia il suo legale si sono allontanati dalla Procura senza rilasciare nessuna dichiarazione. Ai giornalisti ha parlato invece il pm di Martino che ha sottolineato: “Santoni ha ammesso il minimo indispensabile, ovvero quello che non poteva non ammettere“. Ovvero i contatti con Doni.

(Fonti: Corriere.it, l’Eco di Bergamo)

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG


Mette il pallone a terra per il rinvio e l’attaccante segna | Video

Moratti getta la spugna: quasi fatta per Tevez al Milan