Sembra volgere al termine l’idillio tra Josè Mourinho e il Real Madrid. L’ennesima sconfitta contro gli odiati rivali del Barcellona, il nervosismo e le polemiche del dopo partita, le accuse nello spogliatoio rivoltegli dai senatori del Real e il malumore dei tifosi compongono la miscela esplosiva che sta annientando, mediaticamente, anche un duro come Mourinho. Marca e As, le due grandi testate molto vicine al Real Madrid e spesso influenti sulle scelte dirigenziali della società, danno quasi per sicuro un addio del portoghese a fine stagione.

A nulla è servita la scontata e netta vittoria casalinga contro l’Athletic Bilbao. La rabbia dei tifosi madrileni non si è placata e i fischi copiosi sono piovuti su Mourinho, reo di non aver dato un’anima e un gioco alla squadra. L’ex tecnico interista ha reagito in modo distaccato davanti ai giornalisti:

“Per me non è un problema ricevere fischi. Certo, non mi era mai successo in carriera ma c’è sempre una prima volta per tutti. L’importante è aver vinto. Qui si sono fischiati fenomeni come Zidane e Cristiano Ronaldo, che ha vinto la Scarpa d’oro, quindi perché non dovrebbe capitare anche a me? Entrambi hanno risposto con grandi risultati ottenuti sul campo, io replicherò ai tifosi con il mio lavoro. Non sono nato tifoso madridista ma sono un professionista che lavora per questa società. Punto”.

Foto | © TMNews

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

José Mourinho Liga Spagnola notizie Pepe Real Madrid

ultimo aggiornamento: 23-01-2012


Gazzetta.it fa infuriare Paolo Di Canio e lui si sfoga nel Tg di Sky Sport

Calciomercato Milan, potrebbero arrivare sia Maxi Lopez che Tevez