Non arrivano buone notizie delle prestazioni dei nostri avversari nel Gruppo B di qualificazione a Euro 2008, l’Italia è sempre più obbligata a vincere.

Nel pomeriggio la Francia travolge, come nelle previsioni, le Far Oer fuori casa. 0 a 6, la pioggia di gol che arriva contro l’avversario più modesto del Girone non sorprende, ma a Giugno non era riuscita però riuscita all’Italia. In caso di arrivo a pari punti con i francesi gli azzurri hanno contro tutti i fattori (scontri diretti, differenza reti e reti fatte). Nella partita le reti dei galletti sono di Anelka, Thierry Henry (al 41esimo gol con i Blues, come Platini) nel primo tempo. Nella seconda frazione arriva la doppietta di Karim Benzema (per lui 10 reti in 10 partite in Ligue 1), Rothen e il gol dell’altro giovane fenomeno del Lione Ben Arfa.

La Scozia era attesa da impresa molto più complessa contro l’Ucraina, ma non delude confermando una pericolosità non pronosticabile al momento dei sorteggi. Hampden Park è un fortino per gli scozzesi, che conquistano la quinta vittoria in cinque gare interne. Non basta il gol di Shevchenko al 24esimo del primo tempo: la Scozia godeva a quel punto già di un doppio vantaggio grazie alle reti di Kenny Miller al quarto minuto e McCulloch al decimo. Ci pensa McFadden a chiudere il discorso con il 3 a 1 definitivo al 23esimo della ripresa.

Con queste due vittorie la Scozia torna a guidare il girone con 24 punti seguita dalla Francia a 22. Per l’Italia la vittoria stasera a Genova contro la Georgia è vitale, condizione necessaria e sufficiente per andarsi a giocare tutto in Scozia il 17 Novembre in una partita che, salvo passi falsi degli scozzesi in Georgia fra 5 giorni, sarà il vero “dentro o fuori” per gli Azzurri di Donadoni.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG


Iaquinta in forse per Italia-Georgia?

Gli azzurri non entusiasmano, ma sono ancora in corsa