L’ex presidente del Bologna, Giuseppe Gazzoni Frascara ha dichiarato, in un’interivsta rilasciata a Panorama, che chiederà un risarcimento danni in merito alla vicenda della Reggina, che a suo parere tre anni fa fu salvata, a danno della squadra emiliana, pur non essendo in regola con i “conti”. Gazzoni ha infatti sostenuto:

Chiederò un risarcimento danni tra i 50 e i 60 milioni e quindi un sequestro cautelativo dei beni della Reggina, dai diritti televisivi ai cartellini dei giocatori. Stiamo ultimando il testo della citazione in giudizio della Reggina, della Figc e altri. Contiamo di essere pronti per gli inizi del nuovo anno e finalmente emergerà tutta verità su una vicenda di incredibili manipolazioni e falsi.

aggiundendo che questo potrebbe avere ripercussioni sul mercato di gennaio:

Non c’è dubbio, dato che il possibile sequestro vale anche per i cosiddetti diritti pluriennali dei giocatori, e questo provocherebbe un blocco dei trasferimenti. E potrebbe essere solo l’inizio, perché c’è il processo di Napoli, che mi vede coinvolto come unica persona fisica danneggiata, e il precedente della Reggina potrebbe preludere a un blocco degli asset anche di altre squadre. Con evidenti riflessi sul campionato.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

notizie

ultimo aggiornamento: 08-12-2007


Cragnotti “smemorato” provoca Lotito

La smentita di Maldini: resto fino a Giugno