Genoa e Sampdoria unite per motivi benefici? Di necessità virtù, messe da parte le acredini sportive i tifosi del Grifone e quelli blucerchiati si ritroveranno mercoledì 8 febbraio insieme sulle gradinate dello Stadio Luigi Ferraris per giocare un’amichevole di lusso contro il Manchester City di Mancini. Un’iniziativa lodevole che servirà per raccogliere fondi da destinare alle zone colpite dall’alluvione lo scorso 4 febbraio; proprio Roberto Mancini, che della Samp è stato una bandiera una ventina di anni fa, racconta come sono andate le cose sul sito ufficiale dei blucerchiati:

“Qui al City siamo in tanti legati alla Sampdoria quindi per noi era scontato accettare perché possiamo fare una cosa bella per Genova, una città in cui ho vissuto per 15 anni e dunque sento anche un po’ mia. Da parte dello Sceicco Mansour e della società è stata subito data la disponibilità per quest’evento. Non era facile trovare la data perché abbiamo un calendario particolarmente fitto di appuntamenti, ma ce l’abbiamo fatta e siamo contenti di poter dare una mano”.

Alle parole del Mancio si aggiungono quelle del presidente Riccardo Garrone che giudica la cosa “molto bella, visto che normalmente le due tifoserie non hanno un rapporto idilliaco“. Saranno dunque giocatori del Genoa e della Sampdoria insieme, per un’inedita formazione rossoblucerchiata guidata da quattro bandiere del passato dei due club: Bagnoli ed Eranio da una parte, Vialli ed Eriksson dall’altra.

Foto | © TMNews

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

amichevoli Genoa riccardo garrone Roberto Mancini Sampdoria

ultimo aggiornamento: 03-02-2012


Maltempo: la Lega ha stabilito le date dei recuperi delle gare rinviate per neve

Probabili Formazioni della 22esima Giornata di Serie A