I tifosi della Juve si godono il momentaneo primo posto in classifica, forti non solo di sette vittorie consecutive, ma anche di alcuni giocatori che sembravano smarriti e invece si sono ritrovati come Tiago, Molinaro e Marchionni. La rosa bianconera è quanto mai unita e i supporters della Vecchia Signora sono felici, ma a cercare il pelo nell’uovo sicuramente fa dispiacere vedere Sebastian Giovinco impiegato così poco da mister Ranieri: la squadra tuttavia ora come ora gira a meraviglia e l’emergenza infortunati sta lentamente rientrando, non lasciando rosee prospettive di impiego al minuto giocatore torinese.

Il 30 ottobre scorso si sono chiuse le votazioni della campagna pubblicitaria Gillette Future Champions 2008, con Seba eletto miglior talento sportivo 2008. Seguito in questo “concorso” dal tutor Bruno Conti, lo juventino ha battuto il nuotatore Marco Belotti, il cestista Luigi Datome e il pallavolista Lorenzo Bonetti: oggi la premiazione, col suo volto che in Italia sarà affiancato ai prodotti per la barba, come già accaduto a Federer, Woods e Henry a livello internazionale, sempre con la Gillette. Sempre sorridente e per niente turbato per lo scarso impiego che sta trovando nella Juve, il fantasista ha risposto ad alcune domande dei giornalisti circa il suo stato attuale.

“Non voglio trovare scuse, devo solo fare bene. Se ho rabbia? Se non avessi un po’ di rabbia dentro, sarebbe un problema però le scelte di Ranieri vanno accettate e alla fine ha avuto ragione lui, visto che la Juventus è tornata prima in classifica. Ovviamente spero in futuro di fargli cambiare idea. Prestito a gennaio? Io penso solo alla Juventus, poi non so cosa voglia fare la società”

Attualmente Giovinco ha giocato 8 partite, di cui 6 in campionato e 2 in Coppa Campioni; solo in tre occasioni è però partito da titolare, sfornando comunque tre assist (uno per Amauri contro il Catania e due per Iaquinta contro il Bate Borisov) nonostante le zero reti fino ad ora realizzate. Ha di recente rinnovato il contratto coi bianconeri fino al 2013: la Juve è la squadra per cui ha sempre fatto il tifo, giocandovi sin dai pulcini. Proprio oggi è stato convocato da Casiraghi per l’amichevole che l’Italia Under 21 giocherà a Osnabruck contro i pari età tedeschi martedì prossimo.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG


Arbitri della dodicesima giornata di Serie A: Rocchi fischia due volte

Lavezzi e il Napoli si amano a vicenda: “Questa gente è meravigliosa”