E’ questa la notizia che rischia di sconvolgere il calcio europeo a anni di distanza dalla sentenza Bosman: da ora i giocatori africani che giocano in Spagna sono comunitari.
La rivoluzione parte come al solito da una singola richiesta, da un caso particolare, Real Madrid e Getafe infatti hanno chiesto alla federazione spagnola l’equiparazione tra atleti africani e europei, la federazione ha dato l’ok dopo aver consultato FIFA e UEFA.
Tutto questo nasce dalla convenzione di Cotonou sottoscritta dall’unione europea e dai paesi facenti parte dell’ACP. Le tre lettere stanno per Africa-Pacifico-Caraibi, le zone da dove provengono i 75 paesi facenti parti della convenzione. L’accordo firmato in Benin nel 2000 ha come obbiettivo quello di sostenere questi paesi in via di sviluppo creando dei vantaggi economici negli scambi con l’Europa.

L’accordo era stato ratificato dalla Spagna nell’aprile scorso e grazie a questo i lavoratori provenienti dai paesi dell’ACP sono in pratica considerati comunitari nel paese iberico.
Ovviamente l’estensione della norma al calcio è stata più che spontanea. I cambiamenti sono già evidentissimi, nella Liga il numero massimo di extracomunitari è pari a tre ma con questa norma molti posti si libereranno. Il Real Madrid ne guadagna uno dal momento che Diarra ora è comunitario, stesso discorso per il Barcellona che addirittura con Eto’o e Yaya Touré ha due nuovi posti liberi.
Ma gli altri paesi europei non potranno stare a guardare visto che adesso le squadre spagnole in pratica hanno molta più libertà nella composizione delle loro rose, quindi è abbastanza prevedibile che si scatenerà una sorta di effetto valanga che rivoluzionerà il nostro calcio ancora una volta.
Intanto Blatter sarà sicuramente furioso visto che proprio di questi tempi aveva avanzato la proposta di limitare a cinque il numero di stranieri per ogni club. Ma anche il grande capo del calcio si è dovuto piegare a poteri più forti di lui.
E voi, che ne pensate? E’ giusto aprire ancora di più le frontiere del calcio o sarebbe meglio concentrarsi sui giocatori della propria nazione?

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG


I video di Inter – Napoli e Atalanta – Udinese

Campionato argentino: Il giorno del Superclasico