La stampa svedese continua a far uscire crudi estratti della biografia di Zlatan Ibrahimovic. L’attaccante del Milan conferma di essere un bel rompiscatole e ne ha un po’ per tutti, dopo aver attaccato duramente Guardiola. “Nella rissa con Onyewu mi sono rotto una costola ma non abbiamo detto niente. Ci siamo quasi ammazzati“, avrebbe scritto lo svedese.

Nello scontro Ibra si sarebbe rotto una costola, infortunio messo a tacere dal club rossonero. La rissa tra i due scoppiò durante una partita di allenamento e dopo uno scontro di gioco piuttosto duro. Per dividere Ibrahimovic e il possente difensore statunitense servì l’intervento di una decina fra giocatori e membri dello staff tecnico del Milan.

Lo svedese confessa anche che l’insulto al guardalinee nella partita con la Fiorentina che gli costò tre giornate di squalifica era veramente rivolto a Nicoletti e non a sé stesso, come scritto nel ricorso presentato dal Milan. “Il club – racconta Ibrahimovic – mi chiese di dire una bugia”.

Ibra non fa sconti a nessuno: Lars Lagerback, ex ct della Svezia, viene definito un “codardo“, mentre Fredrik Ljungberg, stella dell’Arsenal di Arsene Wenger, è liquidato come “prima donna“.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

Milan notizie Oguchi Onyewu personaggi rissa Zlatan Ibrahimovic

ultimo aggiornamento: 07-11-2011


Galliani apre a Maxi Lopez: “E’ da Milan”

La Fiorentina esonera Mihajlovic, arriva Delio Rossi