I tifosi, ma anche i semplici appassionati, di calcio argentino possono finalmente tirare un sospiro di sollievo. Dopo le nubi che si erano addensate un paio di settimane fa e che avevano messo a rischio il regolare svolgimento del campionato di Apertura, finalmente è arrivata una schiarita. Il calcio d’inizio ci sarà e anche molto presto, nel prossimo week end gli argentini potranno godersi il loro campionato e con l’aggiunta di una piacevole novità: tutti gli incontri saranno trasmessi in chiaro.

La boccata d’ossigeno arriva direttamente dal governo nazionale che ha stanziato una cifra pari a 150 milioni di euro in favore della televisione pubblica che trasmetterà quindi in chiaro tutte le partite del torneo albiceleste. Di conseguenza è stato rescisso il contratto con l’emittente privata Tcs che prima deteneva i diritti di trasmissione. Sicuramente questa notizia farà felice tutti i tifosi, compresi quelli più caldi che, in occasione dell’annuncio della sospensione di tutti i campionati professionistici, avevano manifestato duramente sotto la sede della federazione.

Il nuovo scenario sicuramente sarà di grande aiuto per tutti i club pesantemente indebitati, che ad oggi non erano in grado neanche di pagare gli stipendi arretrati ai calciatori. Tale situazione era diventata talmente pesante da trascinare nella polvere anche le nobili come il Boca e il River. Ovviamente questo è solo il primo passo verso il completo risanamento e ci sarà ancora molto da lavorare per trovare soluzioni in grado di garantire stabilità a lungo termine.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG


Scontro Lippi – Mourinho: il ct pronostica la Juve quale vincitrice dello scudetto, lo Special One se la prende

Goran Pandev chiede di essere reintegrato nella rosa, Lotito si infuria