Gianpaolo Tosel non si fa intimorire dall’entourage interista, duro con l’arbitraggio a fine derby, ed emette le sue sentenze attenendosi ai referti delle giacchette nere. “Sapevo di venire espulso. Mi sono fatto prendere dall’emozione del momento; già avevo reagito in maniera scomposta quando Rocchi mi aveva infastidito durante un’azione d’attacco. Se avessimo perso la partita sarebbe stato solo colpa mia, ed il mondo mi sarebbe crollato addosso” ha detto con sincerità Wesley Sneijder in merito al rosso ricevuto, così accetterà di buon grado le due giornate che gli faranno saltare Parma e Cagliari. Ammonito Marco Materazzi per “avere, al termine della gara, indossato una maschera carnevalesca con l’effige del Presidente del Consiglio dei Ministri, entrando sul terreno di gioco per festeggiare la vittoria con i compagni di squadra“.

Singolari però le dichiarazioni di Leonardo in merito alla vicenda Materazzi: “Ho visto Materazzi con la maschera di Berlusconi ma non mi ha dato fastidio. Marco è un ragazzo simpatico ed è stata una cosa goliardica che non voleva offendere nessuno“. Contro il Parma, l’Inter non avrà neanche Lucio, doppio giallo domenica sera e ai box per un turno; inoltre multa di 9500 euro al club. Insomma, vittoria importante ma qualche strascico in termini disciplinari. Per buona pace di Mourinho e dei suoi collaboratori che parlano di complotto. Ma le decisioni del Giudice Sportivo, come ovvio, non si sono fermate solo al club di Via Durini: ben altri 15 giocatori fermati per i prossimi 90 minuti di campionato, il più importante dei quali Gianluigi Buffon, mandato anzitempo negli spogliatoi contro la Roma.








Di seguito la lista completa: Gianluigi Buffon (Juventus), Emilson Cribari (Siena), Alfonso De Lucia (Livorno), Joachin Larrivey (Cagliari), Cristiano Doni (Atalanta), Jardim Brandao (Siena), Andrea Coda (Udinese), Daniele Gastaldello (Sampdoria), Fabio Grosso (Juventus), Davide Mandelli (Chievo), Riccardo Meggiorini (Bari), Michele Pazienza (Napoli), Giampiero Pinzi (Chievo), Luca Rigoni (Chievo) e Mozart (Livorno). Ammende pecuniare per Inter (9500 euro), Roma (7000 euro), Atalanta (4000 euro), Juventus (4000 euro), Livorno (4000 euro), Bari (3000 euro) e Catania (2000 euro).

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG


Serie A, esoneri proficui: dal Palermo al Napoli, ma anche Bologna, Catania e Livorno, cambiare fa bene

Telenovela Amantino Mancini – Olympique Marsiglia: accuse e retroscena di una trattativa saltata all’ultimo