Da tempo, troppo tempo il Barcellona non poteva permettersi di sognare con i 4 attaccanti più forti d’Europa, per vari motivi, soprattutto fisici. Rijkaard gli ha avuti tutti a disposizione solo nel periodo estivo, poi, l’infortunio di Eto’o durante il Gamper contro l’Inter ha infranto il sogno dei tifosi blaugrana.

Per uno strano gioco del destino ad ogni partita ne mancava sempre uno, dopo Eto’o c’è stata dell’assenza di Henry, poi di Messi nella gara più importante della Liga e poi di Ronaldinho per più di un mese. Insomma averli tutti e 4 stava diventando un’utopia più che una remota speranza.

Invece ieri sera Henry, Ronaldinho, Messi ed Eto’o erano tutti disponibili ed a tutti il Mister blaugrana ha offerto la possibilità di giocare in Champion’s contro il Celtic; hanno iniziato la gara Henry, Messi e Ronaldinho e l’hanno interpretata bene, benissimo. Si cercavano e si trovavano a meraviglia, hanno risposto sul campo alle pesanti critiche rivolte dagli organi di stampa ed hanno convinto.

Ronaldinho, autore di una grande prestazione, sembra essere tornato a livelli altissimi, Messi è ovunque, inventa calcio, dribbla, nasconde la palla ed Henry si muove bene sia da punta centrale che partendo da sinistra e poi ha quel terribile fiuto del goal che l’ha reso uno dei migliori attaccanti del mondo.

Questa volta è toccato ad Eto’o iniziare la gara dalla panchina visto che la Coppa D’Africa appena disputata gli ha lasciato in dote non tanto il trofeo, ma un problema di sovraccarico muscolare ed allora per non rischiare Rijkaard lo sta reiserendo poco alla volta.

Se il Barcellona riuscirà a restare unito e a non farsi dalle gelosie dei suoi “4 fantasticos” allora potrebbe veramente dire la sua non solo in campo nazionale, ma anche in campo internazionale.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

Barcellona champions-league-200708 Liga Spagnola

ultimo aggiornamento: 21-02-2008


Guti e il bacio omosex: “Baciavo mia sorella!”

Capello a tutto tondo sulla Champions