Milano piange, ricorda, onora con un saluto lungo 10.000 persone quello che è stato uno dei più grandi calciatori della nostra storia. Quel Facchetti umile, sempre educato e disponibile con gli altri, con la sua gente, i suoi tifosi, nessuno può dimenticarlo.
A Sant’Ambrogio non c’era spazio a sufficienza per poter contenere tutto l’amore dei presenti: in migliaia sono rimasti fuori dalla chiesa ad assistere al funerale del capitano portato in spalla dai suoi quattro figli.
“E’ stato un uomo buono, campione nello sport e nella vita” – ha detto monsignor Merisi nel corso dell’omelia -. “Siamo invitati a riflettere e dovremo impegnarci nel corso della nostra vita nell’imitazione di Facchetti, un esempio per tutti.” Sulla bara due maglie, tutta la sua vita: l’Inter e la nazionale. Addio Cipe, addio campione!

via | Repubblica.it

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

Inter notizie personaggi

ultimo aggiornamento: 07-09-2006


Se Paparesta paga più di Galliani e Carraro

Falso in bilancio: rinvio a giudizio per Sensi e Cragnotti