Una partita senza storia. Il Napoli di Reja cade sotto i colpi di Cruz, autore di una doppietta. La squadra ospite imposta nel primo tempo una gara di contenimento ma ciò non basta e il risultato finale, di 2-1 per opera del gol nel finale di Sosa per i partenopei, è pure bugiardo vista la superiorità in campo.

Già al 3′ del primo tempo si denota la supremazia interista con un tiro di Ibrahimovic da 18 metri che finisce di poco alto sopra la traversa e solo al 14′ possiamo elencare la prima azione degna di nota del Napoli: Lavezzi a sinistra, palla dentro per Zalayeta. Samuel in ritardo, controllo dell’uruguaiano ma Chivu salva la squadra di casa.

Al 20′ il primo gol dell’Inter: Ibrahimovic uno contro tre riesce a passare la palla a Cruz che di destro calcia in rete. Davvero incredibile la crescita del campione ex juventino in una condizione di forma strepitosa evidenziata soprattutto nelle ultime partite di campionato e di Champions League.

Tre minuti dopo potrebbe esserci il raddoppio ma Ibra al volo, tira all’esterno della rete. La reazione del Napoli è ininfluente, si vede chiaramente chi tiene il gioco e, dopo un errore di Grava su passaggio di Zalayeta, arriva il raddoppio per Cruz su lancio di Stankovic che, sul filo del fuorigioco ma regolare per la posizione di Grava, tira di sinistro a sinistra del portiere Iezzo. 2-0.

Al 39′ Cruz e al 42′ Ibra mancano il tris ma il primo tempo si chiude col meritato vantaggio della squadra di casa.

La ripresa inizia un po’ più spavalda per i partenopei già al 2′ su tiro di Gargano da 22 metri che prende in pieno Samuel e soprattutto al 12′ quando Savini crossa per Zalayeta e Julio Cesar non trattiene.
All’11′ viene sostituito Grava in favore di Garics e al 16′ sostituzioni anche in casa nerazzurra con Burdisso che prende il posto di Stankovic.

Al 21′ su punizione Domizzi per il Napoli tira fuori alla sinistra di Julio Cesar ed è un buon momento per i partenopei che entrano decisamente più in partita.

Al 26′ la risposta nerazzurra su calcio d’angolo con Figo che tira al centro e Iezzo anticipa Cruz. Al 32′ altra azione per il Napoli con Bogliacino che trova Cordoba e Savini non controlla tirando alto.

Al 34′ esce Cruz ed entra Suazo e Zalayeta lascia il posto a Sosa per la squadra partenopea. Un minuto dopo è proprio Suazo protagonista di un’incredibile azione che non culmina in rete per un soffio: Ibra passa a Figo, il quale al volo fa l’assist al neo entrato e questi tira fuori a soli 7 metri solo davanti alla porta.

Al 38′ Burdisso di testa tira fuori e al 39′ il Napoli accorcia le distanze. Sosa, su cross di Bogliacino, colpisce di testa sopra Samuel e butta in rete alla destra di Julio Cesar. E’ il 2-1.

Nel finale l’Inter non risente del gol e amministra tranquillamente il vantaggio. Termina così col risultato a favore della squadra di casa che così allunga il proprio vantaggio in classifica in attesa di sapere cosa combineranno le dirette avversarie domani, soprattutto Mancini attende buone notizie da Firenze per Fiorentina-Juventus.

IL TABELLINO

Inter-Napoli 2-1

Inter: 12 Julio Cesar S.- 31 Cesar A. – 26 Chivu C. (46′ Maxwell) – 2 Cordoba I. – 25 Samuel W. – 4 Zanetti J. – 19 Cambiasso E. – 7 Figo L. – 5 Stankovic D. (60′ Burdisso) – 9 Cruz J. (77′ Suazo) – 8 Ibrahimovic Z. All.: Mancini

Napoli: 1 Iezzo G. – 28 Cannavaro P. – 96 Contini M. – 26 Domizzi M. – 2 Grava G. (56′ Garics) – 19 Savini M. – 18 Bogliacino M. – 23 Gargano W. – 7 Hamsik M. (86′ Calaiò) – 7 Lavezzi E. – 25 Zalayeta M. (79′ Sosa) All.: Reja

Arbitro: Roberto Rosetti
Note: ammoniti Samuel, Stankovic, Cannavaro e Bogliacino
Marcatori: 20′ e 36′ Cruz, 86′ Sosa



Inter-Napoli 2-1: la gallery











Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG


Fiorentina – Juventus: tutto pronto al Franchi

Il Match-clou della VII giornata: Lazio-Milan