Jari Litmanen è stato senza dubbio uno dei giocatori simbolo degli anni ’90, attaccante di quell’Ajax di Van Gaal capace di raggiungere la finale di Champions League per due stagioni consecutive. Nella sua carriera ha vinto tanto, nella sua bacheca figurano, oltre al massimo trofeo continentale conquistato alle spese del Milan nel 1995, anche una Coppa Uefa e una Coppa Intercontinentale. Ha vestito le maglie di squadre prestigiose come Barcellona e Liverpool, inutile dire che in Finlandia è considerato una leggenda, la fascia da capitano della nazionale è stabilmente sul suo braccio dal 1996, nessuno ha segnato quanto lui, i suoi primati sono probabilmente destinati a rimanere imbattuti per moltissimo tempo.

Oggi Litmanen ha 39 anni e ancora si diverte a correre sui campi di calcio del suo paese. È tornato nel club della sua città, quello che lo ha fatto diventare il campione che tutti conosciamo, il posto da dove è iniziata la sua storia. Il Lahti milita nella massima divisione finlandese e nel 2008/2009 ha partecipato per la prima volta nella sua storia ai turni preliminari di Coppa Uefa, questo grazie al fondamentale supporto del suo figliol prodigo. Ieri Litmanen ha fatto registrare l’ultima prodezza della sua carriera, un gol in rovesciata che ha permesso alla sua squadra di avere la meglio in casa dell’Oulu a soli tre minuti dal fischio finale. L’ennesima dimostrazione di come la carta d’identità sia soltanto carta straccia quando si parla di grandi fuoriclasse.

Di seguito il video con la prodezza di Jari Litmanen:

Riproduzione riservata © 2023 - CALCIOBLOG

personaggi video

ultimo aggiornamento: 20-09-2010


Non solo Roma: le crisi nere di Lione, Liverpool e Schalke

Lega Nord: proiettili di gomma contro gli ultras. Siete d’accordo?