La Juve vince e convince, forse però inutilmente: un buon 3-0 ai danni del Bari, gara interessante e, a differenza delle ultime uscite dei bianconeri, a tratti avvincente. Non subisce gol e ne rifila ben tre agli avversari, insomma un buon pomeriggio all’Olimpico ma che probabilmente non sarà abbastanza dopo aver dilapidato una miriade di punti in tutto il campionato; le quattro sconfitte di fila fuori casa sono forse troppe per poter ambire a un posto in Champions, ora la quarta piazza è in mano al Palermo che dista quattro lunghezze dall’undici di Zaccheroni. A segno Vincenzo Iaquinta, una doppietta per il lungagnone calabro, tra le due marcature sigillo di Del Piero su calcio di rigore, buona la partita del duo di centrocampo MarchisioPoulsen (Tabellino e pagelle Juve – Bari 3-0).

Nella prima frazione il risultato non si schioda dallo 0-0 con le occasioni più nitide che capitano al Bari e più in particolare a Vladimir Koman: il giovane ungherese prima impegna Buffon su colpo di testa, poi chiama il portierone della Nazionale a una vera prodezza su un suo tiro a tu per tu. I padroni di casa manovrano bene e arrivano anche spesso negli ultimi trenta metri, ma i cross, anche precisi, non riescono a trovare svettate vincenti; Marchisio ci prova con tiri da lontano che finiscono tutti in curva, Del Piero colpisce una traversa ma il gioco era fermo per un fuorigioco che non c’era. E infine Diego, volontà e qualche sprazzo di buon calcio, di fatto inconcludenza con a taccuino anche un paio di conclusioni da fuori, come di consueto al rallentatore.

Le migliori foto di Juve-Bari 3-0



Zac azzecca i cambi all’inizio del secondo tempo e il match cambia: dentro Iaquinta e Candreva, fuori l’abulico Amauri e il sempre nervoso Camoranesi. Dopo 50 secondi Chiellini sfiora il vantaggio, miracoloso Gillet, poi Del Piero colpisce la traversa su colpo di testa, alla fine al 53° è 1-0: lancio di Diego, Iaquinta sul filo del fuorigioco aggira Gillet e deposita in rete da posizione defilata. Potrebbe raddoppiare lo stesso ex udinese, ma il suo tiro che finisce in rete è deviato da Diego, gol annullato. Continua a macinare gioco la squadra bianconera, il Bari contiene ma fa fatica, così ecco il rigore per fallo del portiere belga dei pugliesi su Diego. Batte Del Piero ed è 2-0. Zebina rischia l’autorete, toglie ogni impiccio Iaquinta che chiude la partita raccogliendo un perfetto assist di Candreva. Sesto posto agguantato, il Bari in trasferta è al solito molle.

Tabellino e pagelle di Juve – Bari 3-0

JUVENTUS-BARI 3-0 (0-0)
MARCATORI: Iaquinta all’8′, Del Piero su rigore al 24′, Iaquinta al 42′ s.t.

JUVENTUS (4-3-1-2): Buffon 7; Zebina 6, Cannavaro 6.5, Chiellini 6.5, De Ceglie 5.5; Camoranesi 5.5 (1′ s.t. Candreva 6.5), Poulsen 6.5, Marchisio 6.5 (33′ s.t. Salihamidzic sv); Diego 6.5; Amauri 5 (1′ s.t. Iaquinta 7), Del Piero 6. (Manninger, Grosso, Legrottaglie, Marrone). All. Zaccheroni.
BARI (4-4-2): Gillet 6.5; Belmonte 6, Stellini 5.5, Bonucci 5.5, S. Masiello 6; Alvarez 6 (26′ s.t. Gosztonyi 6), Donati 5.5, Almiron 6, Koman 5 (18′ s.t. Rivas 5.5); Barreto 5, Castillo 4.5 (10′ s.t. Meggiorini 6). (Padelli, Diamoutene, Parisi, Sforzini). All.: Ventura.

ARBITRO: Gervasoni.
NOTE: giornata primaverile, terreno in buone condizioni, spettatori 10.000 circa. Ammoniti Almiron, Camoranesi, Iaquinta, Meggiorini, Gillet. Recupero: 1′ p.t.; 0′ s.t..



Le migliori foto di Juve-Bari 3-0






















Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG


Video Serie A: Tutti i gol della 35° Giornata del 25 Aprile 2010 – Highlights HD

Video Serie A: Juventus – Bari 3-0 del 25 Aprile 2010 – Highlights HD